Scoprire luoghi da sogno: i francobolli di Oceania e Australia

Collezionare francobolliè uno degli hobby più divertenti e istruttivi, perché quei quadratini di carta possono essere considerati delle piccole opere d’arte. Alcuni rappresentano animali, edifici, fiori o qualche sport. Altri sono commemorativi di personaggi famosi o eventi storici. Ci sono anche francobolli tematici, per esempio sulle crociere aeree. Molto spesso, i francobolli possono svolgere anche una funzione istruttiva, perché forniscono un modo di imparare qualcosa sulla geografia o la storia. In tutto il mondo, sono oltre duecento i paesi che emettono francobolli per l’uso quotidiano o celebrativi. I prezzi dei francobolli australiani e oceaniani vanno da 1 € circa a oltre 1.000 € per gli esemplari più antichi e rari.

Francobolli australiani

Per sapere quali e quanti francobolli ci sono, è necessario l’aiuto di appassionati o esperti di filatelia, oppure consultare le riviste del settore sulle quali si possono trovare notizie, consigli e offerte di francobolli. L’Australia ha emesso una serie di quattro francobolli che rappresentano i fari sull’oceano di quel paese, meta di moltissimi visitatori per il paesaggio mozzafiato che si presenta ai loro occhi. I francobolli australianisono famosi anche per dedicare alcune serie alla fauna particolare di quel paese. Una di queste è costituita da cinque francobolli che rappresentano ognuno un cucciolo di un animale nativo: Il koala, il dingo, il canguro, lo sugar glider e il bilby. Tra questi oggetti da collezione, ce ne sono alcuni veramente rari: si tratta di quindici esemplari di francobolli stampati nel 1855, caratterizzati da un errore nella cornice, che risulta capovolta intorno alla figura centrale di un cigno.

Francobolli dell’Oceania

L’Oceania è formata da isole e arcipelaghi da sogno, che spesso sono raffigurati nei francobolli. Nonostante ciò, tra i francobolli figiani dal 1967 in poi, si trova una serie emessa nel 1979 sull’architettura, che rappresenta gli edifici più importanti e caratteristici, come per esempio il vecchio municipio di Suva, o il palazzo delle telecomunicazioni. Le isole Salomone, invece, hanno emesso dei bellissimi francobolli policromi, che rappresentano gli uccelli di quelle isole, tra cui l’Occhialino golagialla o il Bucero di Blyth. Tra i francobolli neozelandesi, non potevano mancare quelli sui Maori. Nel 1976 la Nuova Zelanda ha emesso una serie di quattro francobolli sull’artigianato Maori, in cui sono raffigurati vari oggetti, per esempio il putorino, un flauto intagliato, oppure un maripi cioè un coltello di legno. Nel 1982, ha inoltre emesso sei francobolli rappresentativi dei sei maggiori minerali del paese, tra cui l’agata e la pirite.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda