Ne hai uno da vendere?

Fallo vedere a milioni di acquirenti
Fotografia analogica Hasselblad

Macchina fotografica analogica Hasselblad

Gli amanti della fotografia non possono non conoscere la macchina fotografica analogica Hasselblad. Si tratta di un prodotto che era molto diffuso negli anni `50.

La casa produttrice nacque in Svezia e il primo modello realizzato nel 1957 fu la Hasselblad 500, che aveva un costo, per l´epoca, già proibitivo ai più. Questa versione utilizzava una pellicola, infatti, in quegli anni tutti gli apparecchi erano analogici.

Recentemente, anche questo marchio, che è passato di mano, dopo la morte del suo inventore, ha iniziato a realizzare anche macchine digitali.

Caratteristiche tecniche della macchina fotografica analogica Hasselblad

I modelli analogici Hasselblad si differenziavano tra di loro per la velocità dell´otturatore. Alcune versioni ne utilizzavano uno a tendina fissato nel corpo macchina, adatto a obiettivi leggeri e a pellicole con formato fino a 120.

A partire dal modello 500, l´otturatore venne spostato direttamente dietro l´obiettivo, ma questa situazione portò a rendere gli obiettivi più pesanti e con un´apertura ridotta. Allo stesso tempo però, aveva anche diversi vantaggi, primo tra tutti la possibilità di sincronizzare scatto e flash, oltre a rendere più saldo il meccanismo di scatto, sigillando la tendina e proteggendola da infiltrazioni e polvere, specialmente al momento del cambio obiettivo.

Il maggior successo di queste macchine fotografiche sembra essere legato al mondo della moda e della tv, ma questi apparecchi erano nati per ben altro scopo, come dimostrano anche le loro strutture, molto massicce e robuste.

Erano, infatti, state concepite per un uso sul campo, tanto che furono proprio queste le macchine fotografiche utilizzate degli astronauti dell´Apollo Skylab. Tutte le macchine della Hasslblad montavano lenti Carl Zeiss.

Per quanto riguarda l´estetica, nei modelli analogici, le macchine si presentavano di colore nero opaco, con una linea classica. Esistono però delle versioni particolari, come la 500 colore oro, che sono molto rare da trovare e che proprio per questo hanno un costo piuttosto elevato.

I modelli più famosi della Hasselblad

La 500 è il modello di Hasselblad che ebbe un maggior successo di pubblico, ed era disponibile nelle versioni C e CM, entrambe caratterizzate dal meccanismo analogico.

Negli ultimi anni, sono state immesse in commercio anche fotocamere digitali Hasselblad, come la H4D-50 o la H4X. Tra le compatte si fa invece notare il modello Stellar.

Quanto costano le macchine fotografiche analogiche Hasselblad?

I prezzi di una Hasselblad usata variano in relazione al modello, ma soprattutto al suo stato di conservazione. Rivolgersi verso il mercato dell´usato è infatti pressoché obbligatorio se si cercano versioni di macchina analogica particolarmente vecchi o rari.

Una classica macchina analogica 503CX potrà costare anche 900 € completa di obiettivi, ma ne occorreranno altrettanti solo per il corpo macchina della mitica 500. Una Hasselblad 500 usata, ma in uno stato di conservazione pari al nuovo, potrà arrivare a costare oltre 3.500 €.

I prezzi di listino delle Hasselblad più recenti sfiorano anche i 9.000€.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda