Ne hai uno da vendere?

Fallo vedere a milioni di acquirenti
Fonovaligie di modernariato

Fonovaligia: quando le nuove tecnologie diventano modernariato

Una valigia apparentemente normale, di quelle di cartone che si usavano per portare con sé tutti i propri averi quando si decideva di cercare fortuna in un altro Paese, ma con un altoparlante nel coperchio ed un giradischi nell’altra metà: la fonovaligia, quando uscì sul mercato, era una vera novità, dal momento che aveva la capacità di rendere trasportabile la musica precedentemente registrata.

Certo, al tempo dello smartphone sembra impossibile credere che poco più di 50 anni fa l’unico modo per poter ascoltare la propria musica lontano da casa fosse uno strumento dal peso e dalle dimensioni notevoli, che richiedeva comunque una presa elettrica per essere azionato e che richiedeva un disco delle dimensioni di un piatto per la memorizzazione di una sola traccia musicale.

Ma non bisogna dimenticare che questo apparecchio audio di modernariato nasceva come alternativa ai vecchi grammofoni, enormi ed inamovibili, ed era l’anima della festa ad un’infinità di eventi da ballo tra i giovani degli anni 60’. Ancora oggi può essere un’ottima idea per l’arredamento di una casa dallo stile vintage, oppure la soluzione per un amante dei dischi in vinile a 45 giri che desidera rivivere la musica come un tempo, e preferisce una soluzione dalle dimensioni ridotte ad un classico giradischi vintage.

Come scegliere una fonovaligia

Il bello delle fonovaligie è che non sono costose: il range di prezzo varia tra i 30 € e i 130 €. La differenza di prezzo la fanno la marca e la garanzia che l’oggetto sia ancora utilizzabile: va ricordato che si tratta di oggetti usati, e quindi non prevedono garanzia. Se l’inserzione non dice esplicitamente che l’oggetto è funzionante, è sempre meglio chiedere direttamente al venditore, a meno che non si intenda acquistarne una solo per esporla.

E se la propria fonovaligia si rompe? Si può provare ad aggiustarla!

Come tutti gli oggetti vintage, anche le fonovaligie risentono del tempo. È quindi possibile che, da un giorno all’altro, il proprio ambito oggetto smetta di funzionare. Per fortuna, molto spesso i problemi che possono insorgere con questa tecnologia sono semplici: se il disco continua a girare ma non si sente più la musica, ad esempio, conviene verificare che il problema non sia legato alla puntina. In questo caso è possibile acquistare una puntina di ricambio, disponibile online ad un prezzo ridotto. Il mercato offre tutta una serie di ricambi dedicati ai giradischi, ma la risoluzione di problemi più complessi richiede sicuramente una buona dose di conoscenze elettriche ed elettroniche.









Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda