Lo scopo di un fondale nella fotografia

Quando si desidera scattare una foto su un solo soggetto e non si vuole catturare l’intera scena alle sue spalle, così come se si vuole eliminare tutto per lasciare solo il soggetto, l’utilizzo di un fondale diventa indispensabile.

In studio è un elemento costante, così come nella maggior parte delle foto di natura commerciale, il cui risultato è spesso visibile tra le pagine delle riviste di moda.

Le pareti non sono quasi mai lo sfondo migliore per uno scatto, anche per motivi legati al riflesso e all’assorbimento della luce. Ecco perché si impiegano kit di illuminazione e, in generale, la luce continua.

I fondali non sono tutti uguali e si distinguono per il materiale di cui sono fatti, così come per il loro colore. Quest’ultimo fattore si rivela decisivo nella qualità di uno scatto perché deve adattarsi ai colori dei capelli e dei vestiti del soggetto così come alle sue sfumature. Un contrasto accentuato rischia di distrarre e creare un mix di effetti indesiderati.

I materiali più comuni sono il vinile, la carta, il nylon, il cotone e altre tipologie utili in vari e diversi contesti. La misura dei fondali va considerata in base alla tipologia dello scatto; per fotografare un oggetto di piccole dimensioni basterà un fondale di poco più grande, ma lo stesso sarà poco utile se si vuole riprendere in modo integrale o in primo piano una o più persone.

Fondali verdi in vinile

Sono molto comuni negli studi fotografici grazie alla loro proprietà antiriflesso e al fatto che si possono posizionare sulla parete così come sul pavimento. Sono facilmente lavabili e il prezzo più basso può essere inferiore a 50 € per una metratura di 6 x 3. Sono dunque riutilizzabili e tendono a durare a lungo nel tempo, sicuramente di più rispetto a quelli in carta.

I fondali in vinile a tinta unita riescono a far sparire la maggior parte delle ombre persistenti ma spesso non si prestano bene al trasporto in location all’aperto a causa del peso e del loro ingombro.

Fondali professionali Bresser

Più di 60 anni di attività per un marchio tedesco che distribuisce prodotti in vari settori, dai telescopi ai treppiedi per macchine fotografiche.

Il fondale Bresser della linea Chromakey da 2,72 x 6 metri, verde e bianco, è richiudibile grazie a un tubo in alluminio che evita attorcigliamenti e può essere impiegato su quasi tutti i supporti disponibili in commercio. Il colore è ben distribuito sulla superficie in vinile e il suo prezzo è di circa 240 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda