I filtri dell'aria per scooter

Per permettere al vostro scooter di funzionare a dovere, è meglio non trascurare semplici elementi, come i filtri dell’aria, che permettono di ottenere performance elevate, oltre a una migliore efficienza e durata del motore. Tra i ricambi e accessori per scooter, Il filtro dell’aria è quello che fa parte dell'impianto di alimentazione e serve a filtrare l'aria che arriva dall'esterno. Questa, infatti, viene incanalata e arriva fino alla camera di combustione e, proprio grazie al filtro, viene impedito l'ingresso di elementi estranei come fogliame e polveri. Inoltre, esso regola la giusta quantità d'aria in entrata, per permettere una combustione ottimale e, di conseguenza, un consumo minore di carburante. Un filtro dell’aria è sostanzialmente composto da due parti, una solida, che serve da sostegno, e una in tessuto, che svolge appunto la funzione di filtraggio. La prima è una sorta di guarnizione rotonda, mentre la seconda ha generalmente una forma cilindrica, con pieghe “a fisarmonica”.

Come sceglierli

Esistono differenti tipi di filtri e la scelta va fatta a seconda del modello dello scooter e dell'utilizzo che se ne fa. I filtri in spugna sono particolarmente indicati, ad esempio, per un uso fuoristrada, mentre quelli in carta per un uso su strada. I filtri dell’aria sono inoltre disponibili in vari colori, come ad esempio bianco, nero e rosso.

Oltre ai filtri nuovi, si può scegliere anche tra una vasta gamma di filtri usati ancora in buono stato. Questa opzione è particolarmente interessante per i prodotti più performanti, di fascia di prezzo elevata. Indicativamente, i prezzi vanno da 1 € a 1.000 € e le caratteristiche variano a seconda del materiale, del modello e della marca. In generale, il prezzo medio di mercato per un prodotto dal buon rapporto qualità-prezzo va dai 20 € ai 30 €. In ogni caso, prima di acquistare questo tipo di ricambi, è sempre meglio consultare il manuale di utilizzo e le istruzioni del veicolo, oltre a chiedere il parere di un esperto.

Ogni quanto cambiarli

In linea generale, per avere sempre delle ottime prestazioni, si consiglia di sostituire il filtro una o due volte all'anno, ma non è una legge universale. Esistono infatti anche filtri che possono essere puliti e riutilizzati più volte prima di essere sostituiti. La sostituzione dipende molto dall'utilizzo che si fa del veicolo e dalle condizioni climatiche e ambientali in cui ci si trova. Nelle zone con un alto tasso di inquinamento o caratterizzate da un elevato livello di polveri e residui, può essere necessario un cambio più frequente.