Figurine Liebig: la nascita della pubblicità

Il barone Justus Von Liebig, intorno alla metà del 1800, produceva estratto di carne. Seguendo la moda del periodo, decise di adottare il sistema delle figurine per promuovere il suo prodotto, prima regalandole ai clienti e poi creando quella che ai giorni nostri definiremmo una vera e propria raccolta.

Grazie alla tecniche di stampa a 12 colori, una novità per l’epoca, alla cura dei dettagli nella realizzazione dei soggetti da parte di veri e propri artisti, alla presenza di descrizioni approfondite e al fatto di essere sempre in serie a tema, le figurine liebig diventarono ben presto un grande successo. Queste figurine nacquero quindi molto prima delle figurine Panini, una delle marche italiane più note del settore, e sono il predecessore delle famose carte da gioco collezionabili moderne come le carte da gioco Pokemon o Yu Gi Oh.

Le serie delle serie Liebig

Le serie delle figurine Liebig sono in totale 1871, e furono prodotte tra il 1872 e il 1974. Le prime due serie, costituite la prima da 16 e la seconda da 12 figurine di grande formato raffiguranti la fabbrica dell'estratto di carne del signor Liebig, sono ad oggi considerate di grande valore dai collezionisti.

Le serie successive, che da un certo punto in avanti non raffigurano più il prodotto pubblicizzato in origine sul lato frontale ma solo su quello posteriore, furono realizzate in varie lingue e distribuite in tutta Europa. Ne esistono alcune, di sicuro interesse per i collezionisti, destinate solo ad alcuni mercati particolari: ad esempio, ve ne sono 233 in edizione italiana unica: questo vuol dire che un collezionista europeo desideroso di completare la sua collezione dovrà obbligatoriamente avere nella sua collezione alcune figurine in lingua italiana per farlo.

La prima serie Liebig edita in lingua italiana fu la numero 65 del 1878, costituita da 10 figurine. A questa prima emissione ne seguirono moltissime: esistono in totale 1311 serie stampate interamente in italiano.

Come cominciare la propria collezione Liebig

Coloro che cominciano da zero a collezionare figurine Liebig preferiscono solitamente partire dalle serie più recenti, che hanno un prezzo minore e sono più semplici da trovare in commercio. Ma come conoscere il prezzo giusto? Esiste un catalogo, edito ogni anno dalla Sanguinetti, che riporta il valore di ogni serie a seconda dello stato di conservazione.

È bene sapere che esistono alcune serie considerate delle vere e proprie rarità, che hanno un costo superiore ai 1.500 €, mentre altre serie vengono vendute a poco più di 1 € o in blocco per ammortizzare le spese di spedizione.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda