Felpe e tute da uomo Kappa

La fortunata storia del marchio Kappa inizia nel 1979 a Torino, quando nasce il nuovo brand come costola della già celebre griffe Robe di Kappa, una tra le prime a produrre abbigliamento casual sul finire degli anni 60. L´idea nasce da un´intuizione di Marco Boglione, che convince l´amministratore delegato Maurizio Vitale a far entrare il marchio nel mondo dello sport.

Nel 1978 Robe di Kappa veste i calciatori della Juventus che renderanno celebre il logo dei due ragazzi seduti schiena contro schiena. La necessità di creare un nuovo brand che si identifichi con lo sport professionistico è presto soddisfatta: l´anno successivo Kappa è già una realtà. I campioni del calcio, dello sci, del rugby, ma forse ancor di più la nazionale statunitense che alle Olimpiadi di Los Angeles del 1984 sfila con le tute firmate da Kappa, fanno da cassa di risonanza al neonato marchio.

Un´intuizione vincente

Il tempo ha dato ragione all´intuizione di Boglione: ancora oggi il marchio Kappa è sinonimo di abbigliamento sportivo. Le vendite sono in continuo aumento e ogni giorno milioni di persone indossano felpe e tute, t-shirt e pantaloncini, scarpe e calzini firmati Kappa, durante l´attività sportiva e non solo. Mentre i prodotti Robe di Kappa sono improntati a una sobrietà casual, quelli targati Kappa ostentano scritte sovradimensionate e linee audaci.

Le celebri felpe che riportano nomi di città o paesi a caratteri cubitali sul petto o sulla schiena, hanno conquistato un pubblico vasto ed eterogeneo. Allo stesso modo le tute, un tempo considerate capi d´abbigliamento a esclusivo utilizzo sportivo, sono diventate un indumento da indossare nella vita di tutti i giorni grazie alla loro praticità e comodità.

Sport e controcultura

La storia della felpa è quella di un successo inaspettato: nata per proteggere dal freddo e dalle intemperie gli operai costretti a lavorare all´aperto anche durante la stagione invernale, è stata poi adottata come simbolo di ribellione al gusto borghese da diverse controculture.

Dai graffitari che si servono del cappuccio per nascondere la loro identità, dagli skaters californiani che uniscono le evoluzioni sulla tavola alla musica hard-core, dai ballerini di breakdance, e anche dai rapper che mettono in note la protesta dei ghetti urbani. Da qui alle passerelle, e agli armadi di giovani e meno giovani, il passo è stato breve. Con o senza cappuccio, dotate o meno di scritte, le felpe Kappa sono disponibili in diversi modelli per accontentare tutti i gusti. Il loro prezzo varia dai 20 € ai 150 €.

Dai ribelli ai campioni

Nata in ambito futurista come indumento di ribellione, la tuta è diventata dapprima il capo d´abbigliamento simbolo degli operai, poi la divisa dei campioni dello sport. Le tute Kappa sono fabbricate in poliestere per garantire traspirazione, asciugatura rapida e durata nel tempo. In commercio si trovano anche i modelli delle squadre di calcio di cui l´azienda è sponsor tecnico, quali il Napoli e il Sassuolo. Il loro prezzo varia dai 30 € ai 130 € per una tuta Kappa nera con logo del Napoli calcio.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda