Felpe e tute da donna: essere al passo coi tempi

L’uso delle felpe e delle tute femminili è stato ormai ampiamente sdoganato, soprattutto fra la popolazione più giovane, al punto che non solo nessuno si stupisce più vedendo una ragazza che indossa una felpa, ma questi capi d’abbigliamento sono entrati a far parte delle collezioni dei più famosi stilisti mondiali. Tuttavia non è sempre stato così: le luci della ribalta per felpe e tute sono arrivate solamente verso la fine del XX secolo. 

Storia della felpa

Le felpe in cotone nascono originariamente come capo d’abbigliamento destinato agli atleti o ai lavoratori, entrambe le categorie costrette a fronteggiare le rigide temperature invernali. Felpe e tute della Champion sono le prime a essere prodotte negli anni ’30, ma è solo a metà degli anni ’70 che questi capi d’abbigliamento diventano un vero e proprio status symbol, grazie all’esplosione del movimento hip-hop in America. Nel momento in cui le prime marche di abbigliamento (Tommy Hilfiger, Ralph Lauren) decidono di investire nella produzione di tute e felpe, queste sono pronte a diventare un fenomeno globale che è arrivato fino ai giorni nostri. 

Caratteristiche della felpa da donna

Una volta diventato un capo d’abbigliamento utilizzato in tutto il mondo, non ci è voluto molto perché la felpa entrasse a far parte del guardaroba femminile.Sebbene inizialmente realizzate esclusivamente in cotone, oggi esistono numerose felpe da donna in materiale sintetico (poliestere, pile o misto cotone). A seconda della pesantezza del tessuto con cui è realizzata, la felpa può essere adatta per la stagione calda o fredda: si possono persino trovare in commercio delle felpe a mezze maniche o smanicate pensate appositamente per il clima estivo. Nell’immaginario collettivo la felpa col cappuccio è senza dubbio quella maggiormente rappresentata, tuttavia se ne possono trovare facilmente senza cappuccio. Un’altra caratteristica tipica della felpa da donna è la tasca frontale nella quale si possono tenere al caldo le mani. Un’altra variante molto diffusa ha una cerniera che consente di aprire la felpa e utilizzarla come se fosse una giacca. 

Dalla felpa alla tuta da donna

La tuta non è nient’altro che la felpa venduta in abbinamento con un paio di pantaloni coordinati. Anch’esse nate come capo d’abbigliamento maschile, le tute da donna sono ormai dovunque. A tinta unita, spezzate o dalle fantasie più disparate, le tute e felpe femminili sono apprezzate da molte donne. Non è raro, infatti, trovare questi capi d’abbigliamento anche nei negozi di moda più rinomati. Ecco perché si possono trovare disparità tanto elevate nei prezzi: dai 10 € fino a più di 1.000 €, a seconda che si tratti di una felpa da donna di bassa qualità o di una tuta femminile di alta moda.