Dizionari ed enciclopedie: il valore delle parole e della cultura

Dizionari ed enciclopedie sono stati fedeli alleati di intere generazioni. Non solo durante le giornate di studio, ma anche in quei momenti di incertezza, in cui si possono avere dei dubbi riguardo alla grafia corretta di una determinata parola.

In tanti ricordano il gesto di estrarre il grande e pesante libro dallo scaffale, e la difficoltà nel cercare di rimetterlo al proprio posto, perfettamente incastrato tra altri libri. Anche le enciclopedie hanno avuto il loro ruolo importante, soprattutto ai tempi in cui il sapere condiviso di internet era solo un’utopia.

Dizionari ed enciclopedie sono in continua evoluzione e perciò diventano presto obsoleti. Pensiamo all’introduzione dei neologismi, o delle parole prese in prestito da lingue straniere, che sempre più velocemente vanno ad arricchire il nostro lessico. Diventa quindi necessario acquistare nuovi volumi regolarmente. I prezzi variano notevolmente, da circa 20 € a oltre 6.000 € per le edizioni speciali composte da più volumi.

Quando si parla di lingua italiana, i dizionari più raccomandati sono Zanichelli, Il Devoto-Oli e Hoepli.

Tuttavia, è utile avere in casa anche dizionari ed enciclopedie tascabili, adatti soprattutto a chi ha la necessità di portarli con sé a scuola o in viaggio e a chi preferisce orientarsi su un articolo più economico (dai 5 € ai 15 €) e leggero.

Per quanto riguarda i dizionari di inglese, francese, spagnolo e tedesco (per citare le lingue più studiate in Italia) potrebbe essere utile chiedere consiglio al proprio insegnante. Anche il dizionario elettronico (e-dizionario) è una soluzione utile e pratica, ma chiaramente necessita del supporto di un computer.

Dizionari ed enciclopedie antichi e usati

Non solo i dizionari e le enciclopedie, ma anche libri e riviste di saggistica possono essere acquistati usati. I temi trattati sono i più svariati, si va dai saggi storici a quelli di ingegneria e tecnologia.

Se dizionari ed enciclopedie tendono a diventare inattuali, il discorso è diverso quando si parla di vocabolari di latino e greco. In questo caso, vi consigliamo di controllare principalmente lo stato fisico dei libri e la presenza o meno di un cd rom, così da poter consultare il vocabolario anche sul computer, mentre si studia.

Tuttavia, collezionisti e appassionati difficilmente riusciranno a resistere al fascino di libri antichi, magari da restaurare. In questo senso, si possono trovare delle autentiche rarità, ad esempio le Settecentine, un vero e proprio viaggio nel tempo, o dei manoscritti autografati. Chi acquista testi antichi perché ritiene che sia un buon investimento deve prestare attenzione a particolari come la rilegatura, il numero di copie della stampa ed eventuali difetti di conservazione.