Bumper o dischi classici da bilanciere?

La distinzione tra i dischi si fa in base al materiale con cui sono fatti, quelli più comuni ed economici sono in ghisa. Sono dischi che hanno prezzi molto vantaggiosi (da 1 € a 30 €), anche perché disponibili in grande quantità, essendo i primi a essere rivenduti da chi vuole passare a un differente tipo di allenamento. Più performanti, anche perché più silenziosi e adatti a sopportare d'essere lasciati andare dall'alto, sono quelli olimpionici, realizzati in gomma dura.

L'acciaio rappresenta un'alternativa alla ghisa, ma ha i suoi svantaggi. È terribilmente rumoroso, i dischi fissati ai bilancieri tendono a sbattere l'uno con l'altro e non si prestano all'uso domestico, specie se si vive in condominio.

I dischi tecnici sono l'ideale per allenamenti specifici e servono per migliorare la postura, costano un po' di più rispetto alla media, ma ne servono pochi.

L'importanza di andarci piano

Gli appassionati di sport e viaggi, conoscono l'importanza di scegliere con attenzione il giusto allenamento che permetta di mettere in mostra il fisico atletico nelle mete vacanziere più gettonate, ma per aumentare la massa muscolare è bene tenere conto di alcune regole.

Prima di iniziare coi carichi pesanti sarà necessario cominciare con gradualità cercando di non sovraccaricare i muscoli sognando risultati immediati. L'esito che con più probabilità si può ottenere in tempi brevi è uno stiramento, specie se non si è coadiuvati da un personal trainer o un medico sportivo.

Quindi largo ad attrezzi facili da manovrare e di piccolo taglio, con pesi contenuti che permettano di incrementare progressivamente carico e intensità dell'esercizio. La serie di manubri con pesi diversi o di kettlebell consente di dosare con attenzione l’intensità dello sforzo e di ridurre l'ingombro in casa.

Il peso perfetto non esiste

Dischi per pesi e incremento di massa muscolare devono rispondere a regole ben precise, stabilite in base alle caratteristiche fisiche della persona che li vuole usare. Parametri generici come peso, età e altezza non sono sufficienti a stabilire un buon piano personalizzato per l'allenamento. Quindi, prima di mettersi sulla panca o alla barra per sollevare i pesi, è bene valutare con esattezza qual sia il livello atletico di partenza. Muscoli poco abituati all'esercizio, come quelli di un adulto sedentario, non rispondono bene come quelli di chi fa un lavoro faticoso, come il muratore. Ci vuol costanza e un buon allenatore per trovare la migliore sessione d’allenamento per scolpire il proprio fisico.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda