Tv via satellite, un'offerta in continuo aumento

Con l'introduzione del digitale terrestre, avvenuta qualche anno fa, l'offerta di canali televisivi si è moltiplicata e questa rappresenta solo una piccola parte di quanto il progresso tecnologico, in ambito audiovisivo, mette a disposizione. Dotandosi di un decoder satellitare e di relativa parabola, infatti, è possibile incrementare ulteriormente il numero di canali sul proprio televisore. Le reti televisive che trasmettono in digitale sono in continuo aumento, ma per poter fruire di questo servizio è necessario acquistare un ricevitore satellitare.Questo strumento è in grado di decodificare il segnale binario inviato dal satellite alla parabola e di tradurlo in immagini e suoni. 

Quale decoder scegliere 

A seconda delle proprie esigenze si potrà scegliere fra tre diverse tipologie. Vi sono decoder che consentono solo la visione dei canali in chiaro. Altri che, a questa funzione, aggiungono la possibilità di usufruire dei programmi in pay per view e, infine, quelli dotati del sistema di decodifica DVB-S2, i decoder sat HD, che permettono la ricezione dei segnali digitali in alta definizione. Per poter godere al meglio della qualità delle immagini in HD è importante che il decoder e il televisore collegato siano dotati di una presa HDMI.Oltre a offrire nuove modalità di fruizione dell'audiovisivo, i decoder sat possiedono numerose altre funzioni. Collegati a un modem tramite cavo ethernet trasformano il televisore in una sorta di stazione multimediale connessa a Internet. I decoder con tecnologia PVR consentono anche di registrare i programmi. A questo scopo vi sono ricevitori satellitari dotati di disco fisso interno; se si desidera registrare una trasmissione e, contemporaneamente, guardarne un'altra, il decoder deve avere due decodificatori con due diversi segnali d'antenna. In commercio si trovano modelli con quattro decodificatori che permettono registrazioni multiple.Laddove, a causa della conformazione del territorio, valli impervie, paesi isolati, il segnale del digitale terrestre è debole o assente, con conseguente riduzione del numero di canali a disposizione, il decoder satellitare permette di ovviare a questa mancanza; esso è infatti in grado di ricevere attraverso la parabola anche il segnale analogico del DTT.I prezzi variano a seconda della qualità del sistema di decodifica, della presenza o meno di un hard disk interno, della connettività e della presenza di articoli correlati. I modelli dotati di presa HDMI e di uscite audio coassiale o Toslink, che garantiscono un'elevata qualità del suono, sono quelli più costosi. Si va pertanto dai 30 € dei decoder base ai 530 € per un prodotto al top della gamma.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda