La TV italiana è digitale 

Dal 2012 la TV italiana ha effettuato il passaggio dal segnale analogico a quello digitale, con l’intento di migliorare la qualità della visione dei programmi, allineandosi di fatto con la maggior parte delle altre nazioni. Questo ha fatto sì che nelle case degli italiani sia arrivato il decoder digitale, o ricevitore digitale terrestre, fondamentale per vedere i programmi in TV.Il funzionamento del digitale terrestre si basa sui ripetitori sparsi su tutto il territorio nazionale o quasi, che sfruttano l’assenza di interferenze esterne per offrire una visione migliore. Tra i numerosi vantaggi, una maggior offerta di canali, visibili a una migliore qualità video rispetto al segnale analogico, la presenza di canali ad alta definizione (HD), un segnale audio migliore e in più lingue e la possibilità di interagire maggiormente con la programmazione TV, sono di certo i più evidenti.Per la fruizione del segnale digitale (DTT), è dunque necessario avere un decoder digitale terrestre, che risponda ai requisiti di trasmissione standard chiamati DVB-T, al quale verranno collegati il cavo dell’antenna classica e la presa SCART o HDMI per ottenere i canali in alta definizione.Possiamo dunque classificare i decoder in: zapper, utili alla sola ricezione dei canali in chiaro, e interattivi. Questi ultimi danno accesso anche ai canali della Pay TV e possono avere il supporto per i canali ad alta definizione, sia HD sia 4K. 

Come scegliere il decoder che fa al caso nostro?

Il mercato offre tanti tipi diversi di decoder ed è dunque naturale domandarsi quale sarà il più adatto alle nostre esigenze. Dal 2016, i nuovi decoder prodotti integrano il supporto per la tecnologia DVB-T2, atta a migliorare tutti gli standard di trasmissione. Un comune decoder con caratteristiche di base - definito “zapper” - sufficiente per la ricezione del segnale digitale terrestre e senza funzioni interattive, è acquistabile a un prezzo anche inferiore ai 20 €. È anche possibile trovare delle buone offerte tra i decoder usati o ricondizionati.Per l’acquisto di un buon decoder digitale terrestre hdmi, da collegare tramite cavo HDMI al posto della classica presa SCART, sarà necessario spendere una cifra intorno ai 190 €. Un esempio può essere il modello Digimax Easy HDR-1000T della Humax, dotato di doppio sintonizzatore ad alta definizione, possibilità di accedere ai social network e ad altre applicazioni e con supporto per suono surround.Caratteristiche simili anche per i prodotti a marchio i-CAN, in forte ascesa e compresi in una fascia di prezzo che va dai 40 € fino ai 200 €.Molti altri modelli di decoder DTT vengono venduti da affermate aziende del settore, tra cui Telesystem, Digiquest, ADB e Thomson.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda