Il deambulatore, lo strumento ideale per la mobilità

Gli anni che passano, incidenti di diverso tipo o problematiche varie di salute possono seriamente mettere a repentaglio la possibilità di camminare in maniera autonoma. Ecco perché in alcuni casi è una buona idea prendere in considerazione la possibilità di acquistare un deambulatore, un sostegno ortopedico che assiste nella deambulazione. Sul mercato esistono diversi tipi di deambulatori, che possono essere acquistati nuovi oppure usati, per chi ne prevede un utilizzo limitato nel tempo.

Come scegliere un deambulatore

Nell’acquisto di un deambulatore bisogna tenere presente le dimensioni e la capacità di carico, per fare in modo di sentirsi davvero al sicuro nell’utilizzo dello strumento; se si considerano i modelli con ruote, va valutata la presenza dei freni e della funzione blocco, che permetteranno un controllo totale del deambulatore. Posizione delle maniglie e larghezza sono altri fattori da considerare, insieme al numero di ruote di cui il deambulatore si compone, di solito due, tre o quattro.
Infine, va valutata la presenza o meno della seduta: nei modelli più sofisticati, la seduta è sempre presente per permettere a chi utilizza il deambulatore di sedersi in caso di stanchezza, mentre non è mai presente nei deambulatori di base.Tutti questi fattori contribuiscono a determinare il prezzo finale del prodotto che, pur non essendo standard, va da 200 €, per i modelli base e i modelli usati, a oltre 2.000 € per i modelli più recenti e avanzati. 

I diversi tipi di deambulatori sul mercato

Esistono diversi tipi di deambulatori in commercio, pensati per utilizzi e problematiche diverse.Il più comune è anche chiamato girello per anziani e si tratta di una struttura semplice, senza ruote ma con le gambe che poggiano su gommini, leggero e facile da usare; il girello per anziani viene usato da chi gode ancora di una certa mobilità e ha soltanto bisogno di un minimo di sostegno in più, ma presenta lo svantaggio di dover essere continuamente alzato e abbassato durante gli spostamenti..Esistono anche deambulatori per esterni che sono dotati di ruote (due, tre o quattro in relazione alla grandezza del deambulatore), sedute più o meno larghe e spesso anche maniglie speciali; solitamente i deambulatori da esterno sono anche pieghevoli, proprio per essere trasportati senza problemi, e hanno il pregio di rendere quasi perfettamente autonomo chi è costretto a utilizzarli.Per chi ha bisogno di sostegno sia per gambe che per braccia, il deambulatore ascellare è la soluzione ideale: si tratta di un mix tra deambulatore, sedia a rotelle e stampelle che permette di distribuire il peso del corpo sulle ascelle. È dotato di ruote e seduta e, proprio per via della sua multifunzionalità, raggiunge in genere dimensioni considerevoli.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda