Cornici digitali: gli accessori hi-tech per decorare la propria casa

Grazie alla progressiva diffusione di tablet e smartphone di ultima generazione, ad oggi risulta alquanto semplice immortalare un momento e condividerlo in maniera immediata con i propri contatti. Tuttavia, a causa dell’elevata quantità di foto scattate giornalmente tramite questi device hi-tech, i ricordi legati ad occasioni ed eventi speciali tendono spesso a passare in secondo piano, sostituiti da nuove e più recenti immagini. Per ovviare a tale problema è dunque possibile acquistare delle cornici digitali da disporre liberamente in casa o, in alternativa, da regalare ai propri cari, assieme ad una raccolta delle foto più importanti e significative. 

Cornici digitali: come scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze?

Prima di procedere all’acquisto è necessario prendere in esame diversi parametri di fondamentale importanza, primo fra tutti la risoluzione del dispositivo. Tale parametro influenza infatti la qualità dell’immagine che, in presenza di risoluzioni inferiori ai 720 x 480 pixel, risulterà sfocata e piuttosto sgradevole da osservare. I modelli più avanzati attualmente in commercio dispongono invece di una risoluzione pari a 1920 x 1080 pixel, garantendo un’ottima resa visiva. Ovviamente, i prezzi di questi modelli superano spesso i 100 €, a fronte dei 30 € richiesti per le cornici digitali entry-level. È inoltre importante acquistare una cornice digitale della giusta dimensione, da rapportare all’ambiente e allo spazio disponibile in ogni stanza. Le dimensioni vengono solitamente calcolate in base alla diagonale della cornice, misurata in pollici, come già avviene per gli smartphone, i tablet, i televisori ed i monitor dei computer. Esistono ovviamente anche cornici digitali di dimensioni maggiori, da posizionare in soggiorno o appendere ai muri di camere da letto e cucine. I costi sono altresì più elevati, partendo dai 50 € per le cornici da 10 pollici e andando poi a salire in base alla diagonale ed alle caratteristiche tecniche. Da non sottovalutare infine lo spazio di archiviazione disponibile: questo fattore influenzerà infatti la massima quantità di foto da caricare all’interno del dispositivo. Al giorno d’oggi 2 GB rappresentano un buon compromesso ma, se si è intenzionati ad aggiungere anche brevi filmati, è opportuno sfruttare almeno 4 GB di memoria. I modelli di cornici digitali più avanzati dispongono tuttavia di connessioni Bluetooth e Wi-Fi che permettono all’utilizzatore di sincronizzare il proprio smartphone con il device e visualizzare le fotografie selezionate direttamente sullo schermo dell’accessorio. In tal modo, è possibile evitare di ricorrere all’utilizzo di chiavette USB e schede di memoria SD aggiuntive.