Strumenti musicali aerofoni: il corno

Nasce nell’antichità dalle corna dei bovini e arriva fino ai giorni nostri dopo aver subito una lunga evoluzione che lo ha reso uno strumento affascinante anche nella forma. Utilizzato per secoli durante le battute di caccia, dove veniva impiegato come richiamo, e spesso definito corno francese, il suo nome ufficiale è corno. Il timbro permette di mescolare facilmente il suo suono agli altri strumenti di un’orchestra e si adatta all’esecuzione di melodie e armonie.

Si tratta di uno dei tanti strumenti musicali della famiglia degli ottoni, presente in quasi tutte le orchestre di musica classica. Il corno doppio è dotato di una canna per la nota del Fa e una per il Si bemolle, caratteristica che permette di suonare note acute e gravi.

I cornisti di livello avanzato sanno bene che un corno nuovo, adatto ai professionisti, può costare anche più di 9.000 €.

Per tutti coloro che hanno iniziato da poco o stanno pensando di impare a suonare il corno, il suo acquisto non richiede cifre esagerate, soprattutto se per le prime fasi si trova un buon corno usato.

La sua struttura prevede un bocchino, una lunga canna ritorta, tre pistoni e una parte finale chiamata campana.

La campana è generalmente fatta di ottone ed è smontabile, mentre la finitura dell’intero strumento può essere in argento, oro, placcata in oro, oppure laccata in oro.

Produttori e prezzi

Tutti coloro che hanno il desiderio di cimentarsi in una nuova avventura musicale con il corno, potranno acquistarne uno con una cifra minima di almeno 400 €. Questo è il prezzo di uno strumento per principiante, ideale per le prime lezioni e utile come punto di partenza.

Con il trascorrere del tempo si cominceranno a denotare gli aspetti meno piacevoli di uno strumento entry level e l’esperienza detterà la ricerca di un corno di più alta qualità.

Roy Benson è un nome conosciuto dai cornisti. Questo brand propone un corno dal prezzo di poco superiore a 400 € e perfetto per cominciare. Allo stesso modo, nel catalogo Roy Benson sono presenti corni francesi adatti a un livello intermedio dal valore di 1.000 € circa.

Anche il marchio Stagg produce strumenti adatti ai principianti, il cui costo si aggira sui 500 €.

Il valore economico di un corno francese supera spesso i 5.000 €, così come avviene per le produzioni firmate Alexander Mainz nella serie 103, i cui prodotti sono rinomati per il suono ottimale.

Yamaha è presente nel mondo degli strumenti musicali ormai da svariati decenni e il modello YHR667, di fascia professionale, anch’esso in Fa e Sib, sfiora il prezzo di 5.000 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda