Copridivano, l’accessorio ideale per proteggere i propri divani

Il soggiorno è uno tra gli ambienti più importanti e vissuti della propria abitazione: qui si accolgono infatti gli ospiti, si organizzano cene con  amici e conoscenti o, più semplicemente, ci si rilassa assieme alla propria famiglia. Grande importanza riveste dunque l’arredamento del salotto e, in particolare, la cura riposta nella scelta di poltrone e divani. Questi ultimi, specialmente se rivestiti di stoffa, sono tuttavia soggetti ad usura e si sporcano con facilità, trattenendo acari, polvere e odori sgradevoli. Per ovviare a tale problema è necessario ricorrere ai copridivani, accessori in grado di assicurare protezione extra ai vostri divani.

Copridivano, come sceglierlo?

Ancor prima di prendere in esame i parametri relativi a dimensioni e materiali utilizzati, è necessario sottolineare quanto sia importante  acquistare un copridivano che si adatti allo stile della propria abitazione. In presenza di muri colorati, ad esempio, è consigliabile scegliere un copridivano dal colore neutro, come il bianco, il nero o il grigio. Se l’arredamento del soggiorno presenta elementi classici, si può altresì optare per un copridivano ricamato, con merletti e altri dettagli realizzati a mano. Ovviamente, il copridivano deve adattarsi alle forme e alle dimensioni del divano presente all’interno dell’abitazione. In commercio ne esistono di diversi tipi, dagli elasticizzati ai teli copritutto, passando per i salvadivani con nastrini e finiture elaborate. Tuttavia, nemmeno i copridivani elasticizzati si adattano alla perfezione ad ogni tipo di divano, specialmente se dotato di una forma particolare, di spalliere basse o, ancora, di braccioli esterni e schienale reclinabile In tal caso è consigliabile acquistare copridivani su misura, realizzati appositamente per i vostri divani da sarti specializzati, in alternativa, virare sui teli copritutto, soluzione pratica ed economica (si parte dai 10 € per arrivare fino ai 30 €, a seconda delle dimensioni e dei materiali utilizzati). In secondo luogo, bisogna tener conto del numero di posti del divano e, in particolare, della distanza che separa i due braccioli. Le misure vanno prese partendo dal lato esterno di ogni bracciolo, determinando in tal modo la lunghezza complessiva del divano. Da non sottovalutare infine l’altezza e la profondità del divano, parametri strettamente legati alla profondità dei cuscini. A tal proposito, è ovviamente possibile acquistare delle apposite fodere da applicare ad ogni cuscino, se la forma del divano lo permette. Tra le migliori marche di copridivani spiccano senza alcun dubbio Linea e Sanderson, con prezzi che spaziano dai 20 € per arrivare fino ai 50 €. 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda