La migliore strumentazione per la tua moto

Una moto ben funzionante è una moto in cui tutti i vari componenti sono periodicamente revisionati, sistemati ed eventualmente cambiati. Uno degli elementi a cui si deve fare attenzione sia prima dell’acquisto che durante l’utilizzo della moto è il contachilometri, essenziale per valutare le prestazioni del veicolo, insieme ai freni e alle sospensioni tra le altre cose. Guidare una moto implica la conoscenza del proprio mezzo e la presenza sullo stesso delle ultime tecnologie che permettono un approccio sicuro e piacevole alla strada.

Come scegliere il contachilometri della moto

Se il contachilometri si rompe o se semplicemente si decide di acquistarne un modello diverso, la prima cosa da fare è scegliere il nuovo. La scelta deve ricadere su un contachilometri della stessa marca del veicolo per esempio Honda, Kawasaki, Suzuki o Yamaha, ma si può scegliere anche un contachilometri senza marca ricordando però che in fase di montaggio potrebbe essere necessario apportare delle modifiche strutturali, per fare in modo che lo strumento funzioni. In termini di prezzo si va da 5 € per i modelli di base nuovi e usati a oltre 150 € per i modelli più sofisticati. Se il contachilometri della moto è nuovo, può essere necessario cambiarne solo alcuni pezzi che possono essere acquistati da soli sempre tenendo conto delle valutazioni di cui sopra. Il contachilometri per la moto può essere analogico o digitale; l’analogico continua ad essere il preferito perché conteggia perfettamente i chilometri anche in situazioni difficili al contrario del digitale che può incepparsi nel caso in cui i magneti non siano perfettamente funzionanti.

Come cambiare il contachilometri della moto

Una volta scelto, il contachilometri va cambiato e per farlo ci si può rivolgere ad un professionista oppure aprire il manuale di istruzioni della propria moto e farlo da soli. Nel cambiare il contachilometri bisogna fare attenzione a non scollegare i cavi elettrici presenti nel vano altrimenti l’intero meccanismo potrebbe incepparsi e la moto non funzionare più. Di solito il contachilometri viene abbinato ad un tachimetro e ad un contagiri che vanno montati separatamente tenendo sempre a mente la presenza di cavi elettrici necessari per il funzionamento del veicolo. Da ricordare che il contachilometri deve sottostare alle norme legislative e non può essere alterato pena multe salate e ritiro della patente nei casi più gravi; per questo motivo va montato nella stessa condizione in cui lo si acquista, che resta garantita e certificata.