Congelatore: l’alleato in cucina

Il congelatore può essere considerato uno dei maggiori alleati in cucina: permette infatti di surgelare alimenti stagionali per consumarli fuori stagione, aiuta nella pianificazione alimentare ed è un ottimo modo per risparmiare facendo scorta di prodotti da consumare nel tempo. Se fino a qualche decennio fa il congelatore era considerato, a differenza del frigorifero, un bene riservato solo a pochi e a chi aveva a disposizione grandi spazi, con il tempo è diventato un elettrodomestico molto diffuso e anche dalle dimensioni più ridotte, prodotto ormai da diverse marche (come Beko e Electrolux).

Come scegliere il congelatore di casa

Esistono due tipologie di congelatore: verticale o a pozzo. Il congelatore verticale è esattamente come un frigorifero ed è ideale se si vuole massimizzare lo spazio a disposizione; il freezer a cassetti, infatti, permette di distribuire il cibo in diverse sezioni del congelatore, ma di solito i cassetti non sono così capienti e lo spazio a disposizione è minore rispetto al freezer a pozzetto. Il pozzetto è un unico blocco dove riporre il cibo, è solitamente più capiente ed è più vantaggioso dal punto di vista energetico: di contro, può essere abbastanza ingombrante, specialmente se consideriamo la versione più grande, e può essere difficile da spostare per pulire. In tutti i casi, è bene fare attenzione alla classe energetica che viene indicata sulle etichette dei congelatori con lettere dalla A alla G, dove A-B-C indicano il top di gamma in termini di consumo e isolamento termico.È importante anche valutare la rumorosità e la presenza del marchio IMQ che garantisce affidabilità, di fondamentale importanza visto che i congelatori restano accesi di continuo e dunque devono essere progettati in modo tale da non essere pericolosi.

Congelatore usato o nuovo

Sia che si scelga un congelatore a cassetti o un congelatore a pozzo, esistono talmente tante possibilità che si può valutare se acquistarne uno usato o nuovo. Quali sono le differenze? Dando per scontato lo stato perfetto del congelatore, le differenze sono sicuramente di prezzo (da 100 € a oltre 500 €), ma anche di gamma disponibile: l’usato può significare anche old style, ovvero un congelatore di vecchia fattura, con poco isolamento termico e maggior consumo oltre che più rumoroso. Se si sceglie un congelatore usato, è bene fare attenzione sia alle certificazioni che all’integrità delle guarnizioni di gomma dello sportello.In ogni caso, sia per l’usato che per il nuovo, valgono alcune regole di base: una volta l’anno, sia i congelatori a cassetti che quelli a pozzetto, vanno svuotati, spenti e puliti. La stessa operazione va ripetuta nel caso in cui si formi uno strato di ghiaccio, che andrebbe a compromettere il funzionamento del congelatore e l’integrità del cibo.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda