Compressori ad aria

Che guaio sarebbe ritrovarsi con le gomme della moto sgonfie, proprio quando stai per partire per la tua tanto attesa gita settimanale!Per risolvere problemi di questo tipo,  è importante avere a disposizione, nel tuo garage, un compressore. In commercio ci sono compressori a singolo stadio ed altri a doppio stadio.Le marche più conosciute ed apprezzate sono la Einhell, la Michelin e la Stanley.

Come scegliere un compressore ad aria

Partiamo, nella descrizione delle principali caratteristiche tecniche di un compressore, dividendo i prodotti in modelli dotati di serbatoio o senza. I primi sono quelli che avranno a disposizione un grande quantitativo di aria, cosa che ne fa la versione migliore da usare per lavori impegnativi, o per utilizzarli collegandoli con altri apparecchi, come ad esempio gli aerografi. Si dividono a loro volta in modelli a vite ed a stadio (singolo, che usa un solo pistone, o doppio, quando ne sfrutta vari).Il modello senza serbatoio, conosciuto anche come compressore d’aria portatile, è quello più adatto per lavori più leggeri, come ad esempio gonfiare le ruote della bicicletta.Altro aspetto importante è quello legato alla potenza del compressore. Questa viene influenzata dai tempi di compressione dell’aria e dalla pressione che si genera nel serbatoio. Per questo si parla di compressore elettrico, di compressore a benzina e di compressore a corrente continua. Per quanto riguarda la prima tipologia, le versioni con una potenza di 12V, sono quelli più diffuse.Altro aspetto da valutare è quello relativo alla pressione, che tanto sarà maggiore tanto più sarà potente il getto d’aria che verrà erogato. È un valore che viene espresso in Bar; un buon compressore deve averne almeno 8, ma valuta se, per l’uso che andrai a farne, questi ti siano sufficienti o se ti serva un prodotto più potente.La sua portata fa invece riferimento al quantitativo di aria erogato.Per rendere più agevole il trasporto dei compressori, questi possono presentare delle ruote o delle maniglie.I compressori d’aria più completi sono quelli che offrono, nel loro kit di base, anche un buon numero di accessori, che non dovrai acquistare separatamente.Tutti gli aspetti che abbiamo visto fino ad adesso si vanno poi a riflettere su quello che sarà il costo finale del prodotto, che partirà da cifre molto abbordabili, intorno ai 5 €, per le versioni portatili, fino a salire ai 300 € ed oltre, per quelle professionali. Per risparmiare un po’ potrai rivolgerti verso un compressore usato.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda