Cacciaviti per iPhone 4 S: prendersi cura del proprio iPhone

Quando si acquista un iPhone si decide di puntare sulla qualità, sono smartphone che, se ben tenuti, possono durare vari anni, è importante però mantenerli sempre funzionanti e al massimo delle loro potenzialità. Con un po’ di pazienza e manualità si possono sostituire gli elementi danneggiati riportando il telefono alla qualità originaria. Online si trovano pulsanti, schermi e altre parti di ricambio per ogni modello, compreso l’iPhone 4 S. Per eseguire l’operazione di sostituzione con gli strumenti giusti, si possono acquistare kit di attrezzi e singoli cacciaviti, sia universali che specifici per l’iPhone 4 S. La fascia di prezzo va indicativamente da 1 € a 20 €.

Cacciaviti singoli e kit di smontaggio per iphone 4 S

Tra i componenti per cellulari, si possono trovare molti cacciaviti adatti a smontare l’iphone 4 S. Questo smartphone monta viti pentalobe, serve quindi il cacciavite specifico ed è consigliabile munirsi anche di un cacciavite a taglio, poiché è utile come leva, per sollevare parti sottili o scostare dei cavetti, in modo da non strapparli mentre si rimuove un altro componente.

Le viti pentalobe, sono un’invenzione della Apple, che iniziò a impiegarle a partire dagli iPhone 4 di seconda generazione, queste viti hanno la testa simile a un fiore stilizzato, cioè con 5 punte arrotondate. Per non spanarle, e rendere poi impossibile la loro rimozione, è fondamentale munirsi del cacciaviti giusto, il pentalobe P2.

Se oltre che dei cacciaviti, si ha necessità di acquistare anche gli altri strumenti per smontare l’iPhone 4S, online si trovano dei kit, specifici o universali, con tutto l’occorrente per dare il via alle operazioni. Di norma il kit completo comprende, oltre ai cacciaviti, anche un perno di plastica, che ricorda un plettro, da usare per scalzare lo schermo e i connettori; una ventosa per togliere il display e una chiavetta per estrarre la sim.

Come attrezzarsi per smontare un iPhone 4 S

Prima di smontare un iPhone 4 S, oltre agli oggetti presenti nel kit, è bene procurarsi una fonte di calore, un panno morbido e un sacchetto di plastica.

Come prima cosa, per ridurre il rischio folgorazioni, bisogna spegnere il telefono e rimuovere la sim con l’apposita chiavetta. La cosa migliore è lavorare a terra per evitare l’elettricità statica.

Per procedere con la sostituzione dei componenti danneggiati vanno poi rimosse le viti a lato della porta di caricamento e messe in un sacchetto.

Si mette poi la fonte di calore sul fondo del telefono, l’ideale sarebbe usare sacchetti di gel o sabbia scaldati al microonde, il phon è assolutamente da evitare.

Il calore indebolirà l'adesivo che tiene fermo lo schermo, e renderà più agevole l’operazione di smontaggio.