Cippatori e trinciatori da giardino: per giardini e orticelli sempre in ordine

Mantenere in ordine il proprio giardino non è un compito facilissimo. Bisogna prendersi cura di tutte le specie vegetali presenti, ornamentali e non, del terreno, per far sì che si mantenga sempre in buone condizioni e, infine, bisogna anche occuparsi della pulizia.

Per quest’ultimo compito esistono dei macchinari appositi come i cippatori e tranciatori da giardino, i quali permettono di eseguire lavori molto impegnativi con un notevole risparmio di tempo. Infatti, alcune operazioni, come appunto la trinciatura, risulterebbero veramente molto difficili senza l’ausilio di queste macchine.

Questo genere di utensili elettrici da giardino viene venduto da diversi produttori, come ad esempio Bosch, Draper e Makita. Queste aziende propongono diverse tipologie di cippatori e tranciatori che si differenziano in base a diverse caratteristiche, in modo da soddisfare le necessità di tutti gli utilizzatori.

I prezzi delle macchine nuove vanno dagli 80 € per un piccolo trituratore da giardino da 2.500 W fino a più di 25.000 € per macchine professionali adatte a un uso di tipo industriale.

Sono disponibili anche molti articoli usati, con prezzi che variano tra i 70 € e 1.700 €, e articoli ricondizionati a partire da 40 €.

Cippatori e trinciatori: come si utilizzano e quali acquistare

Il cippatore e il trinciatore sono delle macchine che vengono utilizzate per la trinciatura dei residui colturali. Questa operazione consente non solo di tenere pulito e in ordine un giardino o un orto, ma anche di accumulare materiale organico che può essere riutilizzato in diversi modi, ad esempio come combustibile o come biomassa per compostaggio.

Sia il cippatore che il trinciatore hanno la funzione principale di tagliare e triturare gli scarti vegetali. La differenza fra i due sta nel fatto che il cippatore è indicato principalmente per i materiali legnosi piuttosto che per il fogliame, mentre il trinciatore è in grado di triturare entrambi.

Solitamente, se si decide di acquistare una di queste macchine, è bene valutare in principio la potenza del motore e il tipo di alimentazione della macchina. La potenza del motore è un parametro fondamentale nella scelta di un cippatore perchè ne determina l’utilizzo finale, che può essere quello di triturare l’erba di un piccolo giardinetto oppure di un grande campo adibito a coltivazione.

Una volta scelta la potenza del motore, si può valutare se acquistare una macchina a batterie, a benzina o provvista di cavo elettrico. In genere, le macchine a batteria o con cavo elettrico sono dotate di motori più piccoli, mentre quelle a benzina vantano motori più performanti, indicati per campi e coltivazioni di grandi dimensioni.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda