Cinturini per orologi: tanti modelli tra cui scegliere

Gli orologi da polso sono corredati di cinturini e ognuno ha una caratteristica diversa in base al design impostato dalla casa produttrice dell’oggetto.In commercio, infatti, ci sono alcuni modelli che si possono usare soltanto per un determinato tipo di orologio e per marche specifiche, come ad esempio quello con anse a spacco, oppure con supporti in metallo a vite. Per quanto riguarda il prezzo, va sottolineato che i cinturini per orologi partono da circa 5 € e possono arrivare anche a superare i 150 €, e ciò dipende ovviamente dalla qualità del materiale utilizzato per realizzarlo, dalla marca e dalla manifattura artigianale. I cinturini per orologi sono prodotti in svariati materiali: pelle, caucciù, tessuto oltre che di acciaio o in una leggerissima lega in titanio. In tutti i casi, la scelta deve essere appropriata sia per il rispetto del design, che dal punto di vista del colore (dalle tinte più accese a quelle più classiche, come il marrone o il nero), dell’imbottitura o della finitura, che serve ad ottimizzare il risultato in presenza di orologi da polso classici o moderni.In riferimento al cinturino orologio che va per la maggiore, ovvero quello non metallico,sul mercato sono disponibili cinturini con tantissime decorazioni e materiali come il cuoio, la classica nappa di vitello, così come la stoffa anallergica (è il caso del tessuto in alcantara). La scelta di una determinata tipologia può dunque essere subordinata anche ad un fattore puramente personale oltre che estetico. 

L’uso dei cinturini copia

Molto spesso, capita di dover sostituire un vecchio cinturino a un orologio, oppure di doverne aggiungere uno nuovo in quanto mancante del tutto. Il problema può essere legato a due fattori abbastanza rilevanti, ovvero il prezzo e la difficoltà a reperirlo, in particolar modo se si tratta di un modello fuori produzione e quindi da collezione. Se invece si dispone di un orologio da polso di un noto brand, come Omega, Breitling o Fossil e non si vuole spendere una cifra esosa, ci si può orientare sui cosiddetti cinturini copie, che sono identici a quelli originali, con la sola differenza che non riportano il marchio a fuoco del brand stesso.In riferimento a ciò è importante sottolineare che le fibbie con il marchio di fabbricazione dell’orologio sono riutilizzabili, il che significa poterle smontare dal vecchio cinturino e rimontarle agevolmente sul nuovo, ottenendolo in pratica proprio con la fibbia originale, che ne esalta ugualmente il pregio.