Ne hai uno da vendere?

Fallo vedere a milioni di acquirenti

Limitare lo stress muscolare durante il sollevamento

Non tutti gli articoli per palestra, fitness, corsa e yoga stimolano la muscolatura con la stessa intensità. Durante l'attività di sollevamento pesi sono diverse le parti del corpo sottoposte a elevato stress. Non solo schiena e spalle sono interessate, anche altre fasce muscolari concorrono a sopportare lo sforzo e la parete addominale è tra le più soggette a lesioni e stiramenti. L'uso di bilancieri e manubri va fatto rispettando il proprio livello d'allenamento e seguendo i consigli di un buon allenatore. Paradossalmente, nell'ambito di qualsiasi sport, ma in particolare nel body building il rischio di lesioni anche gravi è più basso per i meno esperti rispetto a chi ha acquisito una certa padronanza ma non conosce ancora bene i propri limiti, e tende a strafare.

A cosa servono le cinture per body building

Le cinture per body building possono costituire un valido aiuto solo se utilizzate con la dovuta cura e attenzione. Non tutti sanno, per esempio, che la cintura deve avere una forma particolare per funzionare al meglio. Deve essere fatta in modo da proteggere e contenere il ventre e non la schiena, perché il rischio di sovraccarico è più alto nella zona addominale e non viceversa. Sono i muscoli dell'addome che compiono il grande sforzo contenitivo se sottoposti alla pressione del sollevamento di pesi elevati ed è questa la zona che va protetta. Vanno considerate le dovute accortezze, per esempio rispettando tempi e modalità che permettano agli addominali di ricevere sostegno ma senza limitarne il corretto potenziamento.

La cintura non deve essere troppo stretta, la compressione eccessiva limiterebbe anche la circolazione sanguigna e relativa ossigenazione muscolare, indispensabile per il buon di tutti i muscoli coinvolti nel sollevamento.

Quali materiali preferire

Gli articoli per pesi e massa muscolare disponibili per aiutare gli atleti durante l'allenamento non sono pochi. Non è facile orientarsi tra le tante proposte del mercato e per questo è bene affidarsi al parere di un esperto come un medico sportivo che sappia consigliare il miglior supporto per rendere l'allenamento produttivo ed efficace.

Le cinture non sono tutte uguali e la grande differenza è costituita anche dal materiale impiegato nella loro realizzazione. Materiali naturali come la pelle si alternano a quelli sintetici come il nylon o il poliestere, è bene tenere conto che questi accessori trattengono il sudore ed è opportuno che siano sempre a uso personale e non condiviso. Del resto, una buona cintura non ha prezzi troppo elevati e può costituire la dotazione base di ogni sportivo che si approccia a questa particolare disciplina (da 8 € a 40 €).

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda