La scelta dei cilindri: una scelta di carattere

Tra gli articoli e i ricambi per moto, il numero dei cilindri in un veicolo è quello che più influisce sulla personalità di quest’ultimo in quanto va ad incidere sull’erogazione del motore e stabilisce quindi il carattere del mezzo che abbiamo scelto. Solitamente un alto numero di cilindri corrisponde ad una maggiore potenza anche se ad influire su quest’ultima vi sono una serie di ulteriori fattori da considerare, come ad esempio la cilindrata.

La giusta combinazione di cilindri e cilindrata conferisce alla moto una personalità e quindi rende più piacevole il suo utilizzo.

Caratteristiche dei cilindri

I cilindri sono componenti del motore e ricambi per motofondamentali per il buon funzionamento del veicolo. All’interno di ogni cilindro scorre un pistone, il quale viene indotto a seguire un movimento rettilineo alternato. Si tratta di un corpo cavo dotato di rivestimenti interni denominati canne o camicie. Le camicie hanno delle geometrie tronco-coniche a motore, realizzate in questo modo per poter riuscire a contenere i problemi di tenuta. I materiali utilizzati più di frequente per la realizzazione dei cilindri sono l’alluminio e la ghisa, il primo grazie alle sua peculiarità di restituire leggerezza, mentre il secondo per la capacità di resistere allo stress termico.

Il cilindro appartiene quindi al blocco motore e comprende al suo interno pistone, biella e testata.

Cilindri nelle motociclette

Rispetto al numero di cilindri presenti in una motocicletta, si possono distinguere: le moto monocilindriche, bicilindriche e le moto a tre e a quattro cilindri (in linea o a V). Più è alto il numero di cilindri presenti in una motocicletta, maggiori saranno i cavalli, i quali influiscono sul modo in cui viene distribuita l’erogazione.

Nelle moto monocilindriche e bicilindriche l’erogazione è prevedibile e costante, mentre nelle moto a tre e quattro cilindri l’erogazione è moderata nei giri bassi e tende ad esplodere nei giri alti. Appartenenti alla prima categoria sono quindi le motociclette simili agli scooter, più gestibili e prevedibili. Alla seconda categoria appartengono invece tutte le motociclette adibite ad un uso sportivo.

Come scegliere i cilindri

La scelta dei cilindri è strettamente connessa alle caratteristiche della propria motocicletta. Dalle vecchie Piaggio, alle motociclette Yamahae Polini, i modelli di cilindri per moto sono disponibili per ogni marca ed esigenza. È possibile orientarsi verso dei kit completi, come curiosare tra le occasioni possibili nella categoria dell’usato. I prezzi variano a seconda di marca e modello da 60 € a 500 € e oltre.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda