Chitarre elettriche Gibson

L´origine delle chitarre elettriche Gibson è legata al nome di Orville Gibson che nel 1894 cominciò una produzione di mandolini in Michigan, negli Stati Uniti. Dovettero però passare molti anni prima che la Gibson introducesse nel mercato la prima chitarra spagnola elettrica. è il 1934 quando la ES-150 inizia ad essere venduta e in breve tempo ottiene un vero successo commerciale. Ciò accade soprattutto grazie alla possibilità di essere amplificata per mezzo dei pick-up magnetici di cui era dotata, a differenza delle chitarre elettriche che venivano già prodotte in precedenza da altri marchi.

Dopo la stasi legata alla guerra, la Gibson lancia sul mercato un altro storico modello ancora in produzione, la ES-175. Ma la chitarra elettrica simbolo di questa azienda, la immortale Gibson Les Paul, arriverà nel 1952 e diventerà una pietra miliare nella storia passata e presente della chitarra elettrica.

Gibson Les Paul

La Les Paul è la prima solid-body della Gibson, ossia la prima chitarra a corpo pieno, senza cassa di risonanza. Creata proprio per competere con le chitarre elettriche della Fender, diventerà la diretta antagonista della Stratocaster, il suo modello più famoso. Si creeranno vere e proprie fazioni tra i fan dell´una e dell´altra, sebbene molti dei più famosi chitarristi abbiano suonato entrambe. Quel che è certo è che entrambe queste chitarre hanno segnato la storia del rock.

La Les Paul si caratterizza per un suono più scuro rispetto alla Stratocaster e molto sostenuto. Ciò è dovuto soprattutto al legno duro, mogano o acero, utilizzato per realizzarne il corpo, che la rende anche un po´ più pesante della sua avversaria. Negli anni sono stati prodotti tanti tipi diversi di Les Paul e ancora oggi si può scegliere la variante che meglio soddisfa le esigenze e il gusto di ciascuno. Il prezzo per una chitarra nuova, a seconda del modello, va da 800 € a oltre 17.000 €.

Non solo Les Paul

Oltre alla Les Paul esistono altri modelli di chitarre Gibson che hanno fatto storia e sono ancora in produzione. Le futuristiche Flying V ed Explorer, proposte sul finire degli anni `50, dopo un iniziale insuccesso vennero scelte per il loro look originale da musicisti del calibro di Jimi Hendrix, Carlos Santana, Keith Richards e molti altri. Attualmente, il loro prezzo, secondo il listino ufficiale della Gibson, va da quasi 900 € a circa 5.000 €.

La SG, la cui sigla sta per solid guitar , fu prodotta a partire dal 1961 per proporre sul mercato una versione più leggera della Les Paul. Oggi è disponibile in molte varianti per un prezzo che, a seconda delle caratteristiche e del modello, va da 500 € a 7.000 €.

Usato non vuol dire economico

Sul mercato si possono trovare anche molte chitarre elettriche usate, ma, attenzione, ciò non significa necessariamente che siano più economiche. Basti pensare che, a quanto riporta la rivista Rolling Stones , la seconda delle cinque chitarre più costose di tutti i tempi è proprio una Gibson Les Paul appartenuta a Gary Moore, venduta nel 2006 per il corrispettivo di circa 1.500.000 €.