Cesoie da giardino

Le cesoie da giardino, chiamate anche tagliare piante erbacee e rami legnosi fino a 2 centimetri di diametro, per la potatura di parti legnose o il prelievo di talee e la sfoltitura di bottoni fiorali, per il taglio dei fiori ornamentali o di quelli appassiti. Adatte anche per piante orticole e da frutto, sono sconsigliate per il taglio di grosse ramificazioni poiché le lame potrebbero subire danni. Se utilizzate per il taglio di polloni basali, è necessario assicurarsi che non vengano a contatto con pietrisco o ghiaia al fine di preservare l’integrità delle lame.

Utilizzo e manutenzione

Per eseguire bene questi lavori è importante scegliere le migliori cesoie. Ne esistono diversi tipi: a incudine, a becco di pappagallo e per la raccolta dei fiori recisi, da siepe ma un paio di cesoie classiche può svolgere tutte le funzioni di taglio. La cesoia classica è formata da una lama ricurva affilata che ruota attorno a un perno. La seconda lama non ha un’affilatura, è più stretta e serve a trattenere il ramo; il taglio, quindi, avviene per azione della lama più larga contro quella più stretta. Il materiale della lama è il componente più soggetto a usura, quindi il più adatto è l’acciaio inox, perché non arrugginisce. È bene che le lame siano smontabili per agevolare l’affilatura e che abbiano i manici fusi in unico corpo, cosa che ne garantisce una maggiore resistenza. Il rivestimento in gomma dei manici evita il formarsi di calli alle mani e il gancio di sicurezza mantiene le forbici chiuse quando non utilizzate. Infine, per evitare di perdere le cesoie in terra o tra i rami, è preferibile che i manici abbiano un colore vivace come il rosso o il giallo. Il costo di una cesoia classica, ad esempio una Silverline, varia da un minimo di 6 € fino a 25 € e oltre.

Come per qualsiasi altro

Side Refine Panel