Sponsorizzato
-

Offerte ricondizionato

12 mesi di garanzia per te

VEDI TUTTO
-

Storia e caratteristiche del cellulare a conchiglia

La storia dei cellulari a conchiglia comincia nel 1996, quando la casa produttrice Motorola realizza il primo modello di cellulare a conchiglia, il Motorola StarTAC. Il pubblico dimostrò subito di apprezzare il prodotto e la Motorola fece il boom di vendite con circa 60 milioni di StarTAC venduti in tutto il mondo.

Come si intuisce dal nome stesso, questo tipo di telefono cellulare si caratterizza per il design a conchiglia ispirato al “comunicatore” presente nella celebre pellicola “Star Trek”. Si compone di due parti, tastiera e schermo, collegate fra loro da un sistema che consente di chiudere il telefono piegando lo schermo sulla tastiera.

Dopo il primo modello di cellulare a conchiglia, la maggior parte delle case produttrici di telefoni cellulari cominciò a produrli, ma fu proprio la Motorola ad aggiudicarsi il primato per la vendita del maggior numero di pezzi. Tra il 2004 e il 2006 furono infatti venduti in tutto il mondo circa 130 milioni di Motorola Razr V3: dotato di un display da 2,5 pollici e 260.000 colori, il tratto distintivo di questo telefono a conchiglia era lo spessore: i suoi 13,9 millimetri lo rendevano il telefono più sottile in commercio all’epoca.

Il ritorno del cellulare a conchiglia

Dopo anni in cui i cellulari a conchiglia sembravano dimenticati e definitivamente rimpiazzati dai nuovi smartphone con tecnologie più avanzate, da qualche anno a questa parte è ricominciata la produzione di questo tipo di telefoni dotati di sistema operativo Android. Questi telefoni cellulari hanno trovato spazio sul mercato e sono diffusi tra celebrities, businessmen e politici. In effetti, i vantaggi di questi cellulari sono parecchi. In primis, sono più resistenti rispetto ai delicatissimi smartphone e la possibilità di richiuderli tiene al riparo lo schermo dai più comuni danni e graffi causati dallo sfregamento con altri oggetti presenti in borsa o in tasca.

Un altro enorme vantaggio è la durata della batteria che arriva fino a tre giorni, facendo quasi dimenticare cosa significhi usare il caricabatterie. Alcuni modelli di recente produzione, come il Samsung W2017, uniscono le caratteristiche dello smartphone al design a conchiglia; sono, dunque, i prodotti perfetti per chi desidera coniugare le tecnologie avanzate dei moderni smartphone al design elegante e semplice del telefono a conchiglia.

Fra le altre case produttrici di cellulari a conchiglia, insieme a Motorola e Samsung, le più note sono LG e Alcatel.

Il prezzo per questi articoli, sia usati, varia da circa 6 € a 249,99 €.