Lo smartphone pieghevole di LG

Nel mondo di cellulari e smartphone la gara si disputa in termini di innovazioni, colpi bassi e false partenze, perché anche questo mercato, un tempo florido, oggi è saturo. I due principali contendenti, Apple e Samsung, già da un po' registrano cali delle vendite e per riaccendere l'interesse degli acquirenti le provano tutte. Persino il possibile ritorno dei cellulari ante-smartphone, gli indimenticati modelli a conchiglia. Dopo annunci poi smentiti del lancio del primo smartphone pieghevole col Samsung S8 Edge, il mercato europeo e italiano in particolare continua a non registrare grande interesse nel settore. Tant'è che l'unico riferimento flip in ambito smartphone è a firma LG e monta un sistema operativo Android Lollipop che non fa gridare al miracolo ma semplifica la vita a chi non è appassionatissimo di tecnologia e non vuole restare fuori dai giochi. I cellulari e smartphone a conchiglia LG si rivolgono a un pubblico molto specifico, infatti non mancano i modelli compatibili con gli apparecchi acustici.

A conchiglia per gli anziani

La spesa per acquistare un cellulare a conchiglia non è elevatissima, molto dipende da dove ricade la scelta: un classico cellulare senza connessione o un più contemporaneo smartphone con sistema operativo in grado di connettersi alla rete (da 10 € a 150 €).

Tasti ben visibili e facili da premere, scorciatoie per chiamare i numeri di emergenza e delle persone care con estrema facilità e audio regolabile, sono gli ingredienti principali dei modelli a conchiglia destinati a chi ha bisogni speciali e limiti fisici da superare con la giusta tecnologia. Specialmente gli anziani sono i destinatari di questo tipo di articoli di telefonia fissa e mobile dal design speciale e che facilita l'accesso alle chiamate.

Un tesoro nel cassetto

Un discorso a parte meritano i telefoni degli anni '90 e primi 2000 che rientrano di diritto nella categoria vintage e si rivelano piccoli tesori il cui valore è destinato a crescere inesorabilmente.

Sì perché nell'era in cui i telefoni si indossano al polso come orologi ritornano in auge i vecchi cellulari a conchiglia che, se perfettamente conservati e funzionanti, possono valere una piccola fortuna. È la nuova moda tra i vip più impensabili, che dettano legge in fatto di mode e buon gusto e che guardano ai vecchi Motorola e Nokia soprattutto per la garanzia di un profilo anonimo e impossibile da intercettare. Chi ha nel cassetto un vecchio Motorola Start Tac o un Nokia 3310 farebbe bene a tenerlo caro e spolverarlo di tanto in tanto aspettando che il suo cimelio si trasformi in un tesoretto.