Adattatori e cavi per informatica: tutti gli standard sul mercato

In tempi come il nostro, in cui siamo abituati ad avere a che fare con un numero infinito di prodotti informatici e a usarli spesso contemporaneamente, poter contare su degli adattatori e dei cavi di buona fattura e affidabili è fondamentale. Esistono diversi tipi di adattatori, da utilizzare in base alle proprie esigenze e al tipo di dispositivo. L’immancabile è però, per qualunque tipo di utente, che sia amatore o professionista, l’adattatore USB, che può essere acquistato sia nuovo che usato.

Tutto quello che c’è da sapere sull’adattatore USB

Un adattatore USB permette di collegare un computer e tutte le periferiche che fanno uso di questo standard (per esempio, tastiere, mouse, stampanti e tanti altri prodotti informatici che non lavorano né con WiFi né con Bluetooth). La qualità e il costo di un cavo USB vengono determinati in base a quanto questo è veloce in una scala da 1.1 a 3.1: più il cavo USB è veloce, più i trasferimenti di file tra computer e periferiche, intendendo per periferiche anche eventuali smartphone collegati via USB al computer, saranno veloci.Il costo di un adattatore USB singolo va da 1 € per i più lenti senza marca a ben oltre 20 € per un cavo USB lungo e veloce. Oggi in commercio esistono anche adattatori USB e cavi USB colorati che possono essere abbinati a dei portacavi, così da ridurne l’ingombro.Esistono anche adattatori USB che permettono una ricarica rapida quando utilizzati per ricaricare apparecchi informatici, ma le specifiche dipendono dai produttori e dal device per il quale vengono progettati. 

Lo standard micro USB e l’adattatore da USB a micro USB

Molti dei nuovi dispositivi sono oggi dotati di cavo micro USB, un cavo molto più resistente del classico USB, più sottile e più facile da utilizzare. Per questo motivo, quando si devono collegare due o più dispositivi che presentano diversi connettori, è a volte necessario usare un adattatore da USB a micro USB. Siccome si tratta dello standard ormai dominante, trovare un adattatore da USB a micro USB o un cavo micro USB, usato o nuovo, è abbastanza semplice e i prezzi vanno da 2 € a 10 €.L’unica azienda a differenziarsi in questo senso è Apple, avendo varato un suo personale standard chiamato Lightning, che consente la ricarica dei dispositivi Apple e la loro sincronizzazione usando dei cavi appositi.