Toner o cartuccia?

A chi di noi non è capitato di finire l’inchiostro della propria stampante proprio quando serviva? Per ripristinarne il funzionamento è necessario ricaricare l’inchiostro, ma che scegliere tra toner o cartuccia? Dipende ovviamente dalla tipologia e dal modello della nostra stampante, perché cartucce e toner non sono evidentemente la stessa cosa. Le cartucce sono utilizzate per le stampanti di tipo inkjet e hanno la caratteristica di contenere dell’inchiostro liquido. Il toner invece ha dimensioni maggiori di una cartuccia e si usa per le stampanti al laser. Esso contiene inchiostro in forma polverosa non liquida costituito da ossidi di ferro, particelle di carbonio e resina. Il tipo di impressione lasciata sul foglio dall’inchiostro di un toner per stampanti laser è molto diverso da quello a getto delle stampanti inkjet; la procedura è molto simile a quella che avviene nelle fotocopiatrici.

Toner compatibili e rigenerati

La scelta più comoda e sicura è comunque quella di orientarsi direttamente sul marchio originale della nostra stampante. Oltre a questi, esiste la possibilità di scegliere toner compatibili a un prezzo nettamente inferiore, ossia tra i 15 € e i 35 € circa. Bisogna ricordare di ottenere tutte le garanzie del caso per accertarsi che tali cartucce non possano causare problemi alla nostra stampante. Nel caso dei toner rigenerati, invece, non si corre rischio, con il vantaggio sempre della convenienza nel prezzo, di solito in una fascia tra i 25 € e i 70 €. I toner rigenerati sono prodotti usati originali che sono poi stati ricaricati, attraverso un particolare procedimento industriale. Anche in questo caso bisogna accertarsi che l’operazione di ripulitura e ricostruzione sia effettuata da aziende specializzate per evitare qualsiasi problema alla nostra stampante. Un ulteriore vantaggio nell’acquisto di toner rigenerati sta nel fatto di contribuire al riciclo e dunque al rispetto dell’ambiente.

Cosa scegliere?

La scelta tra toner originali, compatibili o rigenerati, pur scegliendo di non considerare la variabile del costo, dipende comunque anche da altri fattori quali, ad esempio, l’affidabilità e la durata nel tempo. Per riassumere anche quanto detto in precedenza possiamo stilare una breve classifica in base a questi fattori. Al primo posto le cartucce toner originali. Sono le più sicure e aiutano a preservare la salute della nostra stampante. Al secondo posto troviamo le rigenerate, le quali hanno il vantaggio dell’economicità, oltre ad essere ecologiche e garantire comunque una maggiore sicurezza rispetto alle compatibili, che seguono a ruota. Ora il ventaglio di scelte è chiaro. A voi la stampa!