Collezionare cartoline

Collezionare cartoline è un hobby che accomuna diversi appassionati e che, al pari della filatelia, rivolge il suo interessa a documenti postali del passato come testimonianza storica di un diverso modo di comunicare a divstanza.

Lo studio e la raccolta di cartoline è definito deltiologia, dal neologismo deltiology coniato negli anni ‘30 da Randall Rhodes come unione dei due termini greci logos (“scienza, studio”) e deltion (“piccole immagini”).

Chi colleziona cartoline lo fa con scopi e interessi diversi. Se le collezioni tematiche hanno sempre un valore e un fascino più elevato, è possibile collezionare cartoline raffiguranti determinati soggetti o appartenenti a luoghi o periodi specifici, o ancora di illustratori noti. Si può fare una distinzione tra cartoline fotografiche e cartoline illustrate; queste ultime possono essere umoristiche, pubblicitarie o artistiche. Le cartoline fotografiche paesaggistiche ritraggono scorci di città e campagne, strade e piazze, di un passato più o meno recente.

Cartoline paesaggistiche di Roma da collezione

Tra tutte le città del mondo, nessuna è stata ritratta e fotografata tanto di frequente quanto la Città Eterna. Complice la sua storia, il suo ruolo geopolitico e il suo immenso patrimonio artistico, antico e moderno, le cartoline paesaggistiche di Roma hanno un fascino particolare, legato alla intramontabile tradizione dei luoghi che ritraggono.

Dalle rovine della gloria del passato ai monumenti che rendono grande la Roma di oggi, ogni angolo, vicolo e cantone della nostra capitale è stato immortalato e stampato per raggiungere ogni angolo del globo. Particolare pregio e valore hanno le cartoline antiche, testimoni di una città diversa, che coglie attimi di vita quotidiana o momenti che hanno fatto la storia d’Italia. Tra queste occupano un posto di rilievo le cartoline commemorative, come quella emessa in occasione dell’esposizione internazionale del 1911 o le cartoline patriottiche della serie Roma con tema il Risorgimento italiano. Altrettanto interessanti sono le cartoline con scene e personaggi storici, dai vari papi al duce, dalle parate militari alle gare di aviazione.

Quotazione delle cartoline da collezione

Come per ogni altro oggetto da collezione, anche le cartoline si valutano in base allo stato di conservazione, al valore artistico e alla rarità. Un distinguo può essere fatto tra cartoline viaggiate e non. Le prime (usate) hanno un valore storico oltre che artistico/documentario, corredate di francobollo con tanto di timbro e con un contenuto privato e personale che ne aumenta l’unicità. Di contro le cartoline non viaggiate, o nuove, possono trovarsi in un miglior stato di conservazione. Cartoline non particolarmente rare si trovano facilmente a partire da 0,10 €, mentre cartoline pregiate, magari firmate da illustri artisti o commemorative di particolari eventi ed emesse in tiratura limitata, possono arrivare anche a 200 €.