Usura della batteria

Il caldo e il freddo, nemici di tutte le batterie, sono responsabili della perdita della carica, soprattutto se il veicolo è esposto a lunghi periodi di inattività. La moto è un mezzo che spesso viene usato saltuariamente, nei week end o durante i periodi di festa e a farne le spese è soprattutto la batteria. Non basta quindi utilizzare una protezione antipioggiae contro le intemperie per salvaguardarne la salute, per non avere sorprese nel momento in cui si decide di salire di nuovo in sella, è molto indicato utilizzare un caricabatterie/mantenitore di carica che ridia vita alla batteria ormai in via di esaurimento.

Il recupero della batteria

I caricabatterie per moto moderni sono molto piccoli e segnalano se c’è un errore nel fissaggio delle pinze ai poli delle batterie, senza provocare scintille o danneggiamenti dovuti a un utilizzo scorretto. Molti modelli hanno poi anche una funzione di desolfatizzazione che possono ridare vita a quelle batterie ormai quasi del tutto inutilizzabili. I caricabatterie e mantenitori di carica con voltaggio da 6Vsino a 12 V vanno bene per quasi tutte le batterie delle moto, per quelle al Piombo, al Gel e AGM, funzionano ad impulsi e si fermano da soli quando la ricarica è completa. Il prezzo è molto variabile, si parte da circa 30 € sino a toccare gli 80 €. Un prezzo leggermente più basso è quello offerto dai caricabatterie Optimate, che si trovano in commercio al di sotto dei 30 €, nonostante quest’azienda fornisca anche modelli più costosi.

Naturalmente sul mercato si trovano anche modelli professionali, con tester integrato e in grado di fornire un supporto accurato alla batteria, ma la cifra da spendere non è inferiore ai 500 € e può addirittura superare i 1.000 €.

Un oggetto indispensabile

Solitamente i mantenitori di carica per le batterie delle moto di ultima generazione svolgono differenti funzioni. Avvisano attraverso dei led se le pinze sono montate male, se il sistema elettrico funziona correttamente, controllano lo stato della batteria prima di iniziare la ricarica e effettuano un processo di solfatazione quando è inutilizzabile. Negli ultimi quindici minuti abbassano la frequenza di invio di impulsi tensivi al fine di completare al meglio il ciclo di ricarica. I caricabatterie AGM, economici e sicuri, sono impermeabili, utilizzabili quindi in esterno e anch’essi hanno quattro differenti modalità di carica, veloce sino a una percentuale di carica oltre l’80%, lenta durante il completamento. Alcuni modelli hanno anche l’accendisigari integrato. Inutile dire che un caricabatterie è uno di quegli accessori per motoindispensabili per viaggiare in sicurezza. Se si vuole risparmiare qualcosa, in commercio si trovano anche ottimi usati.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda