Cappe per forni e piani cottura

Cappe al LED per forni e piani cottura

In ogni cucina, posizionate al di sopra del piano di cottura e del forno, ci sono le cappe aspiranti. Questa tipologia di prodotto può presentarsi con stili e colori diversi, passando da quelle tradizionali alle moderne versioni al LED.

Le cappe aspiranti, per poter essere installate, necessitano di un collegamento con un tubo di scarico, che permetta di convogliare all´esterno l´aria aspirata, ma una valida alternativa è offerta dai modelli che utilizzano dei filtri con carboni attivi.

Caratteristiche delle cappe

Le cappe devono essere scelte di una misura che sia almeno pari alle dimensioni del piano di cottura. Di solito, i modelli più piccoli hanno una larghezza di 60 cm, adatti a una cucina economica e si arriva a 120 cm per quelle XXL.

Per quanto riguarda lo spessore invece, si va da un minimo di 35 cm a un massimo di 55 cm. Negli ultimi anni, si sono diffuse in commercio delle tipologie di cappe potentissime, ma dalle dimensioni ridotte.

Tutti questi prodotti sono forniti di filtri antigrasso che hanno il compito di bloccare i grassi aspirati ed evitare che questi finiscano dentro la sua struttura. Questi filtri possono essere in acrilico, in metallo o acciaio; mentre i primi vanno sostituiti periodicamente, gli altri si possono lavare, anche in lavastoviglie.

Per quanto riguarda i controlli presenti sulla cappa, che permettono di regolare la potenza e di accendere la luce, possono presentarsi come pulsanti o, come nelle versioni più moderne, con un touch screen.

Quando sono in funzione, le cappe possono essere piuttosto rumorose: 58 dB è il valore più diffuso, anche se ci sono anche dei modelli che hanno emissioni di soli 40 dB.

L´illuminazione della cappa

Oltre ad aspirare i fumi, le cappe per piani cottura sono usate anche come fonte di illuminazione. Mentre i modelli più vecchi utilizzavano le lampadine ad incandescenza, le versioni moderne supportano un´illuminazione al LED.

Questa offre numerosi vantaggi, primo tra tutti un consumo energetico ridotto; per questo, è sempre opportuno controllare la classe energetica di appartenenza dell´apparecchio.

Il LED produce una luce fredda e intensa. Una cappa di classe A riuscirà ad illuminare tutto il piano cottura con consumi molto inferiori rispetto a una di classe G.

Quanto costano le cappe per forni e piani cottura al LED?

Il costo delle cappe che si posizionano sopra i piani cottura o le cucine combinate può variare molto in base al modello. Per le versioni di dimensioni più piccole, di classi energetiche basse e dal design semplice, saranno sufficienti anche solo poco più di 100 €. Il discorso cambia per le versioni moderne, come, ad esempio, quelle da posizionare sopra le cucine monoblocco a legna e gas, per le quali il prezzo salirà oltre 350 €.

Più convenienti saranno invece le cappe usate, che spesso si riescono a trovare in uno stato di conservazione molto vicino al nuovo, magari vendute a causa di un acquisto sbagliato.