Cappe per forni e piani cottura, per allontanare vapore e cattivi odori

Le cappe per forni e i piani cottura sono accessori presenti in gran parte delle cucine moderne. La funzione principale delle cappe per cucina è l’aspirazione degli odori e del vapore che si creano durante la cottura dei cibi. Inoltre, la maggior parte delle cappe è dotata anche di una o più lampade che permettono di illuminare il piano cottura mentre si sta cucinando.Le cappe aspiranti per cucina permettono quindi di preservare la qualità dell’aria nel locale, ma anche di aggiungere un elemento d’arredo potenzialmente interessante dal punto di vista estetico.In commercio sono disponibili tantissimi modelli di cappe per cucine, con diverse caratteristiche e di diverse marche, tra cui Best, Candy, Elica, Falmec e Klarstein. I prezzi sono molto variabili e dipendono dalla potenza, dalle dimensioni e dall’illuminazione della cappa. Nello specifico, i prezzi di una cappa nuova vanno dai 34 € per un modello di base fino agli oltre 6.000 € per una sofisticata cappa Gaggenau per cucine professionali. Vi è inoltre un gran numero di articoli usati, con prezzi dai 20 € agli 800 €, e alcuni prodotti ricondizionati a partire da 70 €.


Cappe per cucina: come scegliere quella giusta

Per scegliere la giusta cappa è necessario valutare bene alcuni parametri prima dell’acquisto. Una delle prime cose da considerare sono le dimensioni della cappa stessa, che dovranno essere uguali o di poco maggiori rispetto al piano cottura. Così facendo, tutto il vapore prodotto nella zona di cottura verrà spinto verso l’alto e raccolto dalla cappa.A questo punto, è bene scegliere se installare una cappa aspirante o filtrante. Le cappe aspiranti, di gran lunga più comuni, sono quelle che prevedono l’incanalamento e la successiva espulsione dei fumi attraverso una canna fumaria. Tuttavia, in alcune case, la mancanza di un condotto di ventilazione comunicante con l’esterno rende necessario l’utilizzo di cappe filtranti, ovvero di cappe che filtrano l’aria per poi immetterla nuovamente nella stanza.Un altro parametro da valutare è la potenza assorbita dalla cappa, che generalmente va dai 100 W ai 500 W. È consigliabile scegliere la potenza della cappa in base alla capacità di aspirazione desiderata, in quanto i due fattori sono direttamente proporzionali.Infine, anche i sistemi di illuminazione delle cappe sono differenti. Generalmente, i modelli più economici vengono equipaggiati con delle lampade alogene, mentre le cappe per cucina di fascia medio-alta presentano quasi sempre un sistema di illuminazione a LED, molto più efficiente rispetto al precedente.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda