Cantinette e frigobar: accessori ideali per conservare cibi e bevande

Le cantinette ed i frigobar, molto utilizzati nelle camere d’albergo, si stanno progressivamente diffondendo anche nelle abitazioni private. Questi accessori rappresentano delle valide soluzioni da affiancare ai più comuni frigoriferi da cucina e permettono di tenere al fresco una discreta quantità di bevande, liquori e alimenti. Le loro dimensioni contenute ne facilitano la collocazione in stanze diverse dalla cucina, come la camera da letto o la cantina arredata, dando vita ad un accogliente punto di ritrovo nel quale invitare amici e familiari. 


Cantinette e frigobar: come scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze?

Le cantinette si rivelano la soluzione adatta per la conservazione del vino: difatti, un processo di conservazione errato porta ad un’inevitabile mutazione del gusto autentico della bevanda, che perderà le sue caratteristiche distintive. Le cantinette aiutano a prevenire tali situazioni, garantendo una temperatura costante ed un’umidità pari al 75% in ogni stagione e situazione. Molto importante anche il tempo di conservazione, che varia da bottiglia a bottiglia. I vini novelli, ad esempio, dovrebbero essere consumati entro poche settimane dall’imbottigliamento, mentre i vini bianchi o rosati possono essere conservati per due anni consecutivi senza subire alcuna alterazione. I vini rossi possono essere lasciati invecchiare più a lungo. Tali informazioni, assieme all’annata, alla gradazione alcolica e alla zona d’origine sono in genere riportate sull’etichetta della bottiglia ed influiscono notevolmente sul metodo di conservazione.Le migliori cantinette sono dotate di una porta in vetro temprato, in grado di impedire alla luce solare di filtrare all’interno del contenitore, preservando in tal modo le caratteristiche organolettiche del vino. Le migliori cantinette, prodotte dai marchi specializzati Tristar e Klarstein, sono disponibili a prezzi che vanno dai 120 € ai 200 €, a seconda delle caratteristiche tecniche e delle modalità di regolazione della temperatura interna, tramite dispositivi manuali o elettronici.I frigobar si prestano invece a molteplici usi, permettendo agli utilizzatori di conservare lattine, bevande ed alimenti di vario genere. Prima di procedere all’acquisto, è importante valutare le dimensioni del minifrigo, da rapportare alle reali esigenze dell’acquirente, assieme all’eventuale presenza di un vano congelatore, utile per conservare gelati e cibi surgelati. Da non sottovalutare infine la rumorosità dei frigobar: le soluzioni ad assorbimento e termoelettriche sono tra le più silenziose e garantiscono consumi ridotti. Il loro prezzo varia dagli 80 € per i prodotti più piccoli fino a superare i 200 € per i frigobar più spaziosi, dotati di un dispenser per il ghiaccio e della tecnologia no-frost, che previene la formazione di ghiaccio sulle pareti interne del minifrigo.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda