Pesca: un hobby, uno sport una passione

La pesca è un hobby, in alcuni casi un vero e proprio sport, che consente all’uomo di ricongiungersi con il ritmo cadenzato della natura, un’occasione per disconnettersi dal tran tran quotidiano in luoghi suggestivi in cui la natura molto spesso ne fa da padrona. La pesca è una ragione di vita, un appuntamento settimanale irrinunciabile per tutti gli appassionati di questo hobby. I luoghi in cui poter praticare questo hobby in Italia sono diversi. La pesca si può praticare al mare, in acque dolci, come quelle dei fiumi, dei ruscelli e dei laghi.

La pesca è un hobby che connette l’uomo con la natura

Molti amano andare a pescare solo per il piacere di ritrovare se stessi in mezzo alla natura, lontani dal traffico e dai centri urbani. La pesca inoltre, è un’attività che oltre a richiedere silenzio, richiede anche molta pazienza. Un motivo in più per misurarsi con se stessi e con la propria personalità.

Cosa serve per andare a pesca?

Per andare a pescare, anche a livelli amatoriali non finalizzati alla partecipazione di gare e tornei ad hoc, è necessario disporre di un kit base di strumenti. Gli attrezzi che non devono mancare nello starter pack del principiante sono i seguenti:

  • canna da pesca: strumento basilare per praticare questo hobby. Ne esistono di diverse tipologie, ognuna di esse è funzionale alla pratica di determinate tecniche di pesca che dipendono dalle acque in cui si pesca, dolci o salate, e quindi dal pescato. Le canne feeder, per esempio, sono tra le più richieste negli ultimi anni; la pesca feeder è ormai un trend. Esistono principalmente due tipologie: le canne fisse e le canne a mulinello;
  • lenza: un filo molto sottile;
  • piombino;
  • amo.
Canne da feeder: un sistema di pesca da scoprire

Feeder identifica una particolare tecnica di pesca che dagli esperti viene definita come molto efficace per quasi tutti gli specchi d’acqua italiani: fiumi, canali o laghi, con acqua ferma o corrente.

In che cosa consiste la tecnica feeder?

Questa tecnica, da praticare con l’utilizzo di apposite canne feeder, disponibili anche in formato da viaggio, si caratterizza per il ricorso ad attrezzature leggere e terminali sottili. il Feeder, mira alla cattura di prede con fondali melmosi, dove i pesci si alimentano cercando sul fondo il loro nutrimento, come cale, insenature, porti, fiumi, laghi e laghetti artificiali.

Caratteristiche canne feeder

Le canne feeder si compongono di terminali di diametro sottile (0,08 0,10 0,12) e lunghi dai 70 cm ai 2 m, con ami molto piccoli (20/14), che conferiscono naturalezza e libertà di movimento all'esca. La canne feeder ha un prezzo che va dai 40 € ai 300 €.