Caldaie e scaldabagni
Le caldaie indipendenti e gli scaldabagni possono rivelarsi soluzioni molto pratiche per il riscaldamento della vostra abitazione o dell’acqua sanitaria ad uso domestico.Grazie alle dimensioni ridotte di questi apparecchi, essi si adattano anche a locali commerciali, uffici e officine.
Sul mercato è possibile trovare un’ampia scelta di caldaie e scaldabagni, con funzionalità e caratteristiche differenti. Tra i fabbricanti più noti si annoverano Ariston, Saunier Duval e Bosch.

Caldaia e scaldabagno: a cosa servono
Questi elettrodomestici per il riscaldamento possono entrambi rivelarsi convenienti nelle abitazioni di dimensioni ridotte.
La funzione principale delle caldaie indipendenti è quella di riscaldare gli ambienti interni servendosi dell’ausilio di un impianto di riscaldamento a pavimento o di radiatori. Gli scaldabagni svolgono invece unicamente la funzione di riscaldamento dell’acqua sanitaria.

Come scegliere la caldaia più adatta a voi
Vediamo insieme quali sono i principali fattori da tenere in considerazione prima di acquistare una caldaia:

  • Fonte di alimentazione: esistono ad esempio caldaie a metano, caldaie a condensazione, caldaie a pellet. Valutate questa scelta tenendo conto del rapporto risparmio/potenza energetica sulla base delle vostre necessità specifiche.
  • Efficienza energetica: le caldaie a quattro stelle sono le più efficienti dal punto di vista energetico. Grazie al termostato potrete regolare i consumi in base alla temperatura ambientale, con un conseguente risparmio di energia.

Quanto costa una caldaia?
Il prezzo di una caldaia indipendente può variare notevolmente, dai 500 € ai 6.000 € circa. Questa differenza dipende dalle caratteristiche e dalle funzionalità dei vari modelli.
Potete anche considerare la possibilità di acquistare una caldaia di seconda mano. Spesso si trovano delle ottime offerte per apparecchi ancora perfettamente funzionanti.
Come scegliere lo scaldabagno ottimale
Veniamo ora allo scaldabagno e vediamo i principali elementi da considerare per la scelta di un apparecchio che soddisfi appieno le vostre esigenze:

  • Fonte di alimentazione: esistono scaldabagni elettrici e scaldabagni a gas.
  • Capacità: è importante valutare la quantità di acqua che può essere contenuta dallo scaldabagno in rapporto alle vostre necessità domestiche.
  • Tempo di riscaldamento dell’acqua: questo è un altro fattore fondamentale, che dovrete considerare rapportandolo all’efficienza energetica. Anche gli scaldabagni sono provvisti di termostati, che permettono di ottimizzare il consumo energetico.

Nel caso di abitazioni secondarie o di locali abitati solo in determinati periodi dell’anno, si può pensare di abbinare lo scaldabagno ai caloriferi a olio e ai radiatori elettrici per il riscaldamento degli ambienti.

Quanto costa uno scaldabagno?
Esistono scaldabagni per tutte le esigenze e per tutte le tasche. Indicativamente, si parte da un minimo di 60 € per arrivare a un massimo 3.500 €.
Anche in questo caso, potete considerare la possibilità di acquistare uno scaldabagno di seconda mano che funzioni ancora perfettamente.