Calcolatrici per la scuola

Le calcolatrici sono degli articoli scolastici che non possono mancare nello zaino di uno studente, qualsiasi sia il tipo di scuola frequentata. Questo strumento elettronico, infatti, è indispensabile per seguire in maniera proficua le materie scientifiche o tutte le attività che prevedono dei calcoli matematici. In commercio si trovano diversi modelli di calcolatrici scolastiche, le quali differiscono principalmente per il loro livello di complessità. Prima di esaminare le principali caratteristiche e le differenze, è utile descrivere brevemente una calcolatrice.

Cos’è una calcolatrice

La calcolatrice è un dispositivo elettronico progettato per eseguire dei calcoli di varia complessità. L’evoluzione della calcolatrice negli anni è andata di pari passo con il progresso informatico, così da fornire apparecchi con alte potenze di calcolo, in spazi sempre più ridotti. Oggi molte calcolatrici dispongono anche di alimentazione autonoma, grazie a un sensore ottico che trasforma l’energia luminosa in corrente elettrica.

I vantaggi della calcolatrice scientifica rispetto a un’applicazione matematica su smartphone sono indubbi, e riguardano la capacità di fare molti più tipi di calcoli.

Differenze tra le varie calcolatrici

Le principali differenze tra le calcolatrici in commercio dipendono essenzialmente dal tipo di complessità e dalla potenza di calcolo. I calcolatori più semplici, ad esempio, riescono a eseguire soltanto le quattro operazioni fondamentali e poche altre funzioni matematiche. Diverso, invece, è il discorso per le calcolatrici programmabili: questi dispositivi elettronici sono stati concepiti per compiere calcoli complessi, tra cui le funzioni trigonometriche.

Le versioni più recenti, infine, consentono di avere delle vere e proprie calcolatrici grafiche, cioè dotate di display che mostrano diagrammi, grafici e altre rappresentazioni. La differenza con gli altri modelli, inoltre, è data dalla possibilità di poterle collegare a qualsiasi computer, tramite un cavo USB.

Dove comprare una calcolatrice per la scuola e prezzi

La vendita delle calcolatrici avviene principalmente nei negozi di cancelleria, nei grandi supermercati o sul web. Le più importanti aziende produttrici di questi dispositivi sono le stesse che realizzano i software per la scuola e altri oggetti tecnologici per studenti. Poiché queste calcolatrici sono rivolte prevalentemente a bambini e ragazzi, le marche produttrici pongono particolare attenzione anche alla parte estetica, spesso stampando colori e disegni variopinti.

I costi di una calcolatrice dipendono anche dalle differenti condizioni d’acquisto: si possono comprare dei modelli nuovi oppure usati per risparmiare. I prezzi, comunque, possono variare anche in funzione delle caratteristiche appena esposte e sono compresi tra 5 € e 200 €.