Bretelle per bambini, comfort con un tocco di eleganza

Le bretelle sono un accessorio a volte sottovalutato, spesso sostituite dalle cinture, ma oltre alla tipica funzione di sostegno, aggiungono un tocco di eleganza e originalità al look anche dei più piccoli. A differenza della cintura, che tende a comprimere l’addome, le bretelle lasciano la vita rilassata, permettendo di respirare meglio. Le bretelle non creano, inoltre, pieghe antiestetiche in camice e pantaloni, che grazie a queste cadono alla perfezione.

I materiali, le dimensioni e la forma

Le bretelle sono realizzate in vari materiali. Quelle più eleganti sono di seta, con rifiniture in cuoio, altre sono in pelle, altre ancora sono le classiche bretelle elastiche. Le bretelle di quest’ultimo tipo sono piuttosto economiche e in commercio se ne trovano di tantissime fantasie e colori. Per esempio, quelle prodotte da Zara bambino costano circa 7 €. Una interessante alternativa è quella offerta da Kiabi: l’azienda francese propone jeans e pantaloni con bretelle elastiche integrate (tipo salopette) rimovibili e attaccate ai pantaloni tramite bottoni. Questi modelli costano circa 18 €.

In vendita si trovano sia bretelle più larghe sia bretelle più strette. Generalmente, le più strette hanno per lo più una funzione estetica, mentre quelle più larghe danno un buon sostegno ai pantaloni.

Un’altra caratteristica importante è la forma. Considerando il lato che va allacciato sulla schiena, esistono bretelle a Y e bretelle a X. Le seconde sono sicuramente più indicate per i bambini e sono quelle che più frequentemente si allacciano tramite clip. Le bretelle a X sono più robuste e garantiscono un sostegno ottimale.

Allacciare le bretelle: bottoni o clip?

Le bretelle si attaccano ai pantaloni in due modi: tramite bottoni o tramite piccole pinzette a scatto. Le prime sono sicuramente più eleganti ma forse meno pratiche da far indossare a un bambino. D’altra parte, l’allacciatura tramite bottone garantisce una tenuta più forte ma, a meno di casi particolari, i bottoni devono essere appositamente cuciti sul girovita dei pantaloni. In totale ne servono sei: due coppie vanno posizionate sul davanti, a cavallo della riga dei pantaloni di ciascuna gamba; l’ultima coppia va applicata sul retro, a cavallo della cucitura centrale. Le clip sono più facili da allacciare e slacciare ma, di contro, la pinzetta può rovinare il tessuto dei pantaloni.

Determinare la lunghezza giusta

Le bretelle elastiche solitamente sono regolabili, per cui sarà sufficiente farle indossare al bambino e allungarle o accorciarle al bisogno. Se, invece, si tratta di bretelle in pelle, è bene prendere la misura giusta poiché la possibilità di regolarle è minima.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda