Bracciale o braccialetto, un gioiello per il braccio

Il bracciale è per definizione un oggetto che cinge il braccio. Perchè cingere il braccio? I nostri antenati uomini lo facevano per segnalare le loro abilità e di conseguenza la loro supremazia sul gruppo. Con il passare del tempo il bracciale si trasformò in ornamento, che però conservò quel carattere distintivo non più semplicemente indossandolo, ma attraverso la sua ricchezza, data dai materiali preziosi come l’argento e l’oro e dalla fine lavorazione degli artigiani orafi. Contemporaneamente, anche le donne presero l’abitudine di ornarsi di bracciali e altri monili e gioielli di lusso, cosa che diede l’impulso definitivo all’oreficeria.

Un gioiello di metallo prezioso, ma senza pietre

Cambiata quindi la sua natura primitiva, il bracciale assunse le forme artistiche che orafi e gioiellieri di ogni epoca e civiltà hanno man mano creato e sviluppato.

La produzione contemporanea inventa nuove forme e, quasi ciclicamente, ripropone quelle di una volta, ma dopo averne fatto una rielaborazione culturale moderna. Così possiamo ammirare bracciali di metallo prezioso che, proprio per essere bracciali senza pietre, valorizzano maggiormente lo splendore del metallo stesso, facilitando la donna che lo ha scelto nel trovare un buon coordinamento tra il gioiello e l’abbigliamento che indossa. La scelta di forme e stili è vastissima, dal cerchio a serpentina, forma classica che si evolve in spirale, al cordoncino massiccio o vuoto, dal nastro al cerchio aperto o alla schiava, dai bracciali sottili a quelli con estremità terminanti in raffigurazioni di teste di animali, dal bracciale a maglia, a quello a catena, a rete e a fascia.

Uniamo queste forme stilistiche alla preziosità dei metalli, quali oro, argento, argento sterling, platino, palladio, titanio e avremo di che mostrare, soprattutto se ci affidiamo alla produzione dei migliori orafi e all’estro di designer quali Gucci, Pandora o Tiffany.

Bracciali e gioielli, non solo donne

Non solo le donne, anche gli uomini amano indossare bracciali. Si ritorna alle origini, insomma, ma con intonazioni stilistiche e di gusto di livello certamente superiore.

Particolarmente adatti per gli uomini per il colore sono quelli al titanio, molto più leggero dell’oro e spesso utilizzato anche per gli orologi da uomo, ma anche i bracciali in argento.

E, quando un uomo indossa un bracciale, è facile avere la tentazione di abbinarvi un paio di gemelli e un fermacravatta.

I bracciali di metalli preziosi senza pietre presentano una forbice di prezzi assai ampia, da 1 € a 15.000 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda