Uno strumento che ha fatto storia

Spesso considerata, a torto, sorella minore del pianoforte, la tastiera ha contribuito a costruire la leggenda di molti gruppi rock. Quando nacque il Rock and Roll la formazione tipo delle band era composta da voce, chitarra, basso e batteria; la tastiera non era considerata uno strumento adatto a questo genere in voga tra i giovani dell’epoca. È stato tra la fine degli anni 60 e l’inizio dei 70, con la nascita del cosiddetto “progressive rock”, che mischiava la cultura del pop con suggestioni derivanti dalla musica colta, quali jazz e classica, che la tastiera si è imposta di diritto come strumento essenziale all’interno delle band. Da allora, la sua fama e la sua importanza sono aumentate, col passare del tempo, sino ai giorni nostri. Se si eccettua la breve meteora del punk, che ripudiava la musica colta e gli strumenti a essa collegati, possiamo affermare che negli ultimi decenni, complice l’avvento della musica elettronica, la tastiera ha visto crescere il proprio ruolo, giungendo talvolta a soppiantare gli altri strumenti, grazie alla sua versatilità.

Tipologie di custodie per tastiere

Trattandosi di uno strumento particolarmente delicato, composto da un parte meccanica, rappresentata dai tasti, e da una elettronica, più o meno sofisticata a seconda dei modelli, richiede una cura e un’attenzione particolari, sia nella conservazione che nel trasporto. Andrà pertanto preservata da elementi quali la polvere e l’umidità con l’uso di appositi copritastiera, e inserita in una borsa dedicata quando la si debba portare con sé. Tutti i tastieristi, dal musicista da pianobar alle rockstar, necessitano di una custodia in cui trasportare il proprio strumento.

La borsa andrà scelta in base alle proprie esigenze tra i vari modelli presenti sul mercato. Le custodie morbide rappresentano l’opzione più economica, adatte al trasporto di tastiere non troppo ingombranti e pesanti, sono dotate di manici e tracolla. Sono la soluzione migliore per chi si sposta in auto, ma non garantiscono una protezione totale contro eventuali colpi. I modelli rigidi, perfettamente impermeabili, adatti al trasporto di tastiere di grandi dimensioni e pesanti, sono dotati di ruote e, grazie alla loro robustezza, si rivelano la scelta ideale per chi deve viaggiare spesso in aereo con lo strumento al seguito. In commercio si trova poi una via di mezzo tra queste due tipologie: le custodie semirigide sono dotate di una spessa imbottitura, hanno un peso limitato, e talvolta sono dotate anch’esse di ruote che facilitano il trasporto. I prezzi vanno dai 15 € per un modello base ai 340 € per uno rigido.