Adattatori e caricatori Asus: dare la giusta carica

I computer da più di vent’anni fanno parte della vita quotidiana di ognuno, quasi impossibile immaginare di poter fare senza. I laptop in particolare sono sempre più diffusi, nelle abitazioni come negli uffici, grazie alla loro versatilità. Il brand Taiwanese Asus, nato nel 1989, si è imposto nel mondo dell’informaticagrazie alla buona qualità dei suoi prodotti e ai loro prezzi concorrenziali. La Asus produce vari accessori per laptop e desktop e, oltre a batterie, cuffiee custodie, si possono trovare tutti i modelli di adattatori e caricatori compatibili con ogni laptop Asus, inclusi quelli con la potenza massima in uscita da 65 W.

I prezzi per caricatore con potenza in uscita da 65 W possono andare dai 20 € agli 80 €, tra l’usato e il ricondizionato inoltre, c’è la possibilità di fare ottimi affari.

Compatibilità dei caricatori e adattatori Asus

Il compito del caricatoreè quello di prendere l’energia elettrica dalla rete di distribuzione e, dopo averla convertita nella tensione necessaria attraverso l’adattatore, farla arrivare alla batteria del laptop.

I laptop in genere hanno consumi ridotti rispetto ai desktope, a seconda dei modelli, possono aver bisogno di essere alimentati da un minimo di 10 W fino a un massimo di 150 W.

I caricatori da 65 W sono pensati per alimentare portatili dai 65 W in giù e sono compatibili con i laptop Asus, o di altre marche, che rispondono a queste caratteristiche.

Se si sceglie un caricatore con una potenza massima maggiore di quella richiesta dal PC non ci sono inconvenienti, semplicemente l’alimentatore si “sforzerà” meno nell’eseguire la ricarica. Il contrario invece potrebbe dare dei problemi.

Un altro fattore che ne determina la compatibilità è il pin (la parte dell’alimentatore che va inserita nel laptop al momento di caricarlo) questo dovrà avere la forma e la dimensione corrispondente all’ingresso presente nel portatile.

Ad ogni modo generalmente i venditori, per facilitare la scelta, offrono un elenco di modelli compatibili all’alimentatore in questione.

Come alimentare correttamente il proprio laptop

Perchè il laptoprisulti realmente utile è importante che la sua batteriafunzioni al meglio. Ci sono alcuni accorgimenti che si possono prendere per mantenerla sempre in buona salute.

Alla prima ricarica di una batteria nuova i produttori spesso consigliano di farla caricare per 18 ore. Le volte successive però è meglio non continuare ad alimentare una batteria già carica per evitare di stressarla e surriscaldarla. Il momento migliore per caricare una batteria è quando sta al 20% o al 30 %, mentre ogni 50 cicli di carica circa è bene lasciarla scaricare completamente prima di ricaricare.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda