Batterie per fotocamere e videocamere: l’importanza dell’affidabilità

Quando si ha bisogno di scattare delle foto o fare delle riprese, poter contare sulla durata e la qualità della batteria è fondamentale. La cosa migliore è averne sempre almeno una di ricambio. Esistono batterie, sia originali che compatibili, per ogni marca e modello di camera. Le più diffuse sono le batterie Sony, JVC e caricabatterie incluso; se il budget a disposizione è ridotto, si può risparmiare qualcosa acquistando un prodotto accessori per fotocamere e videocamere, le batterie sono senz’altro tra le più importanti.

Esistono principalmente tre tipi di batterie, le Li-ion, le Ni-Mh e le Ni-Cd.

Le Li-ion, agli ioni di litio, sono molto diffuse grazie alle loro doti di leggerezza e potenza. Se usate in modo continuativo hanno generalmente un ciclo di vita di due anni.

Il costo può variare di molto; per esempio, per una batteria adatta alla Nikon D60, i prezzi possono andare da 8 €, per una batteria compatibile a durata standard, a oltre 150 € per una batteria originale a lunga durata.

Anche le batterie NiMH (Nickel-Metal Hydride) sono molto diffuse, sono meno potenti delle litio e presentano un peso lievemente maggiore, non è necessario effettuare cicli di scarica frequentemente ma sono poco performanti a basse temperature e quando superano i 300 cicli di ricarica. Il loro costo rispetto agli altri modelli è superiore, può andare da 9 € a più di 250 €.

Le batterie NiCD al Nickel-Cadmio, sono i modelli più attempati, si tratta di batterie robuste ed economiche. Resistono molto bene alle basse temperature, anche 40° sotto zero, non necessitano di particolare attenzione ai cicli di carica, ma non sono potentissime. I prezzi vanno da circa 7 € a più di 120 €.

Per prolungare la durata delle batterie è consigliabile servirsi del mirino ottico e spegnere l’LCD quando possibile, ricaricarle solo quando sono completamente scariche, rimuoverle quando non si utilizza la fotocamera e usare un alimentatore esterno quando ci si trova in casa.

E’ meglio evitare l’uso di batterie con differenti livelli di carica e di esporle a intense fonti di calore.

Infine, per coloro che viaggiano in USA è consigliabile partire con le batterie cariche: spesso gli addetti aeroportuali vogliono controllare il contenuto di fotocamere e videocamere!