La batteria elettronica: dare il giusto ritmo alla musica

La batteria elettronica è uno strumento musicale per certi versi simile alla batteria acustica, nel quale però i tamburi e i piatti sono sostituiti da vari pad. Rispetto a quella acustica, la batteria elettronica è inoltre più leggera e occupa uno spazio minore. D’altra parte, la disposizione dei pad, o tamburi muti, che sostituiscono tamburi e piatti è molto simile. Possiamo dire che la batteria elettronica sta a quella acustica come la tastiera sta al pianoforte, in quanto la riproduzione del suono è comunque sempre fedele all’originale. Le più conosciute sono le batterie elettroniche Yamaha, la batteria elettronica Roland, e le batterie Alesis. I prezzi variano da circa 300 € a più di 2.000 €. Per coloro che non possono spendere molto, esiste la possibilità di acquistare una batteria elettronica usata.

Una scelta articolata

Le batterie elettroniche, per quanto simili possano sembrare, presentano delle differenze tecniche e sonore tra loro. Vengono sempre fornite complete dei piatti e di tutti i componenti principali, ad eccezione dello sgabello e del pedale per la grancassa, da acquistare a parte, e ne esistono anche per bambini.

Le batterie elettroniche per principianti sono composte da rack, centralina e pad in gomma con una sola zona di sensibilità.

Chi invece può vantare una certa esperienza con le batterie acustiche, dovrebbe rivolgere la propria attenzione su prodotti di fascia media, che montano pad migliori e più silenziosi rispetto a quelli in gomma delle batterie per principianti. Esistono anche batterie elettroniche professionali, dalle prestazioni che si avvicinano molto al suono di quelle acustiche. Presentano inoltre molta cura nei dettagli, soprattutto per quanto riguarda la sensibilità al tocco della bacchetta sui pad, offrendo così un feeling e un rimbalzo migliori.

Tutte le batterie elettroniche posseggono un processore, o modulo sonoro, che raccoglie l’informazione data dal colpo di bacchetta, elaborandola e trasformandola in suono mediante l’uso di un sintetizzatore. Il processore assume quindi una valenza fondamentale ai fini della qualità del suono. Le caratteristiche a cui fare attenzione quando si sceglie un modulo sono: la qualità degli ingressi per i pad, i suoni da combinare per creare una libreria di suoni personalizzata e gli ingressi per le cuffie. Infine, una caratteristica particolarmente apprezzata della batteria elettronica è quella di poter essere suonata anche in modalità silenziosa, per potersi esercitare in qualsiasi momento senza rischiare di disturbare i vicini di casa: è sufficiente utilizzare un paio di cuffie o regolare il volume.