Bandiere da collezione

Una categoria particolare appartenente agli articoli da collezione, è rappresentata dalle bandiere. Le bandiere da collezione possono essere di vario genere. Ci sono, ad esempio, quelle dell’Italia, ma anche di tutti gli altri paesi del mondo, sia moderne che del passato. Le bandiere possono essere nuove oppure usate. Sono queste ultime gli esemplari più ricercati dai collezionisti, perché racchiudono in sé la storia del paese che rappresentano.

Quali bandiere collezionare

Le bandiere sono uno dei pezzi che non mancano tra le collezioni dei musei. Queste hanno infatti lo scopo principale di far conoscere l’evoluzione storica di un paese: la maggior parte degli Stati che conosciamo adesso sono passati attraverso molte vicende e, dove adesso c’è un solo paese, un tempo ne convivevano diversi, ognuno dei quali con una propria bandiera.L’evoluzione della bandiera italiana, ad esempio, è piuttosto complessa: nata nel 1794 aveva già i colori bianco, rosso e verde, su tre bande, che talvolta si presentavano orizzontali e talaltra verticali. Solo dal 1798 queste diventarono solo verticali, con la parte verde posizionata dal lato dell’asta. Ben presto la bandiera divenne un simbolo e, dopo i moti del ‘48/’49, sventolava in tutte le regioni italiane. In questo periodo comparve la variante con la croce sabauda, con scudo con croce bianca su sfondo rosso orlato di azzurro. Fu questa la versione utilizzata per rappresentare lo Stato Italiano, e quando si passò dalla Monarchia alla Repubblica lo scudo fu tolto, arrivando alla bandiera attuale.Le bandiere rare non sono però solo quelle degli stati, ma anche quelle delle squadre di calcio, delle case automobilistiche o quelle delle contrade dei vari rioni cittadini. Quelle che partecipano al Palio di Siena hanno dei disegni particolari, che risalgono a molti secoli fa. Le bandiere antiche sono un oggetto che spesso può essere oggetto di falsificazione, quindi è importante capire come distinguere un vero da un falso. Esistono un gran numero di bandiere degli Stati preunitari, come quella del Ducato del Friuli che raffigurava un’aquila su fondo azzurro, che diveniva rosso quando il Ducato era in guerra.Come tutti quanti i pezzi da collezione, il prezzo dell’oggetto viene determinato dalla sua rarità e dallo stato di conservazione. Con 10 € è possibile acquistare una bandierina della squadra di calcio della Roma degli anni ‘60/’70. Invece una bandiera d’Italia, di epoca Sabauda, fabbricata a Pola, si aggira intorno alla cifra di 500 €.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda