Banconote europee: collezionare valori

Collezionare banconote è un hobby piuttosto diffuso. Esistono un’infinità di banconote in circolazione, per questo di solito, quando si inizia una collezione si seleziona un tipo specifico di banconote da collezionare. Si può scegliere di cercare solo le banconote di un’epoca storica, solo un unico taglio oppure, la scelta più diffusa, solo di un paese.

Una banconota, se in buone condizioni, può valere molto di più del suo valore nominale. I prezzi delle banconote europee pre euro possono andare da 1 € a più di 5.000 € . I prezzi variano molto a seconda della rarità e dello stato di usura. In rete è possibile acquistare singole banconote, stock e anche intere collezioni.

Quali sono le banconote da collezione e come distinguere una banconota rara

Per i collezionisti di banconote europee, l’avvento dell’euro, che entrò in circolazione nel 2002, fa da spartiacque. Oltre a questo, è bene sapere che la scelta è vastissima. Ci si può dirigere verso le banconote dell’Europa occidentale, si può optare per la collezione di banconote pre euro o anche per le banconote euro più rare.

Il valore di una banconota da collezione può dipendere da vari fattori. Uno di questi è la rarità. Sono molto ambite le banconote che hanno avuto una tiratura limitata a pochi esemplari, come per esempio le 50mila lire con la firma di Carlo Azeglio Ciampi, con il volto del Bernini e con serie XE. Sono state stampate in soli 40 mila esemplari e hanno molto valore per i collezionisti. Per lo stesso motivo, anche le banconote in euro con la firma di Duisenberg hanno un discreto valore.

La particolarità del numero di serie è anch’esso un elemento che può dare valore a una banconota. Se il numero di serie ha molte cifre uguali o, ancora meglio, se è palindromo, la banconota in questione può considerarsi rara.

Le banconote che contengono errori poi, sono tra le più ambite. Una banconota tagliata fuori linea, con errori di stampa, senza ologramma o con il filo di sicurezza sbagliato, doppio o spezzato, rappresenta un piccolo tesoro, così come quelle che presentano difetti di stampa quali inchiostro sbiadito, mancanza di banda olografica ecc. Sono celebri quelle da 50 che sul filo di sicurezza presentano la dicitura errata “100 euro”.

Lo stato di usura della banconota riveste anch’esso molta importanza, sono oggetti che si deteriorano molto facilmente, è consigliabile quindi maneggiarle con dei guanti di cotone e conservarle in un buste di plastica che non contengano PVC.

Quando si acquistano banconote online, dall’estero, è consigliabile farsi inviare dal venditore una scansione di alta qualità e privilegiare gli oggetti che ammettono la

Side Refine Panel