Un tuffo nell’infanzia con le bambole in miniatura

Le bambole sono oggetti che riportano con la mente ai teneri ricordi dell’infanzia; collezionarle, prendersene cura in maniera maniacale, restaurarle, tenerle in esposizione o giocarci, sono hobby parecchio diffusi e che alimentano un giro di scambi e vendite assai rilevante.

Le bambole in miniatura rappresentano una categoria molto vasta che non comprende solo le bamboline in sé, ma anche vestiti, accessori e case arredate minuziosamente, fin nei dettagli più piccoli, compresi gli animali da compagnia, gli alimenti da mettere sui tavoli, i tappeti, la moquette, le tende, gli articoli da bagno e addirittura i giocattoli.

Dagli anni ’20 a oggi

La parola “bambola” evoca l’immagine della classica figura in porcellana vestita con abiti antichi. In realtà, sebbene ci siano preziose bambole in miniatura risalenti a inizio ’900, con prezzi che sfiorano i 300 €, non mancano le collezioni più recenti. Indimenticabili i Paciocchini e i Fiammiferini della Hasbro, che hanno allietato i pomeriggi di tante bimbe negli anni ’90, le Littles e le Polly Pocket della Mattel e le moderne bambole a tema di Le Toy Van. Per quanto riguarda giocattoli e personaggi in miniatura contemporanei, è d’obbligo citare anche i tantissimi bambolotti della Disney, che riproducono i personaggi più amati da grandi e piccini, come la serie “Le principesse”. I prezzi sono molto variegati: oltre alle già menzionate bambole antiche che hanno un costo considerevole, si trovano molte bambole in miniatura con prezzi che orientativamente si aggirano sui 10 €.

Case accoglienti e vestiti alla moda

Le case delle bambole sono articoli indispensabili per una collezione che si rispetti, il luogo imprescindibile in cui far “vivere” gli oggetti tanto amati. Sarebbe, però, riduttivo limitarsi a parlare degli edifici in sé: infatti, la parte più affascinante è rappresentata dall’arredamento, studiato scrupolosamente, addirittura per stile ed epoca. Ci si potrebbe imbattere, per esempio, in una casetta arredata in stile vittoriano (tra le più ambite e costose), corredata di camino con tanto di fuoco scoppiettante e carta da parati. Anche i cortili delle case sono fondamentali, e non mancano pertanto gli “articoli da giardino”.

Se si sceglie una casa a tema specifico, tipo fine ’800, le bambole in miniatura vanno vestite ‘in stile’, ed ecco allora che non possono mancare i vestitini adeguati, da scegliere per tessuto (di tulle, di organza, di cotone lavorato all’uncinetto) oppure secondo il lavoro del personaggio (abiti da cameriera, falegname, maggiordomo). Esistono anche vestiti tipici di particolari parti del mondo.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda