GiRSA

Appassionati di RPG da tavolo preparate i viveri, spegnete gli smartphone e avvisate tutti che prossimamente tutte le ore libere saranno dedicate a uno dei giochi di ruolo che ha spopolato negli ultimi anni: il Signore degli Anelli.

Pur presentando un’impronta (quasi inevitabile) lasciata da Dungeons and Dragons, o D&D, come su molti altri giochi da tavolo, GiRSA ha un carattere proprio determinato dalle peculiarità del gioco e dal suo svolgimento, oltre che dalla bellezza dell’ambientazione tratta dal film.

Per chi non conosce questo gioco il cui acronimo sta per Gioco di Ruolo del Signore degli Anelli, nato dalla traduzione inglese MERP, Middle Earth Role Play, esso è realizzato secondo quelle che sono le radici del racconto di J.R.R. Tolkien, uno dei più stimati e famosi scrittori di racconti fantasy. Il sistema di gioco è quello basato su Game Master o arbitro, PNG, giocatori e gli immancabili dadi.

GiRSA appare per la prima volta in Italia negli anni ‘90 come seguito del gioco inglese, permettendo agli appassionati di rivivere le esperienze della Terra di Mezzo. Nel corso degli anni si è passati ad altri sistemi di gioco, sempre e comunque ricchi di tratti presi in prestito dal film per essere trasportati sul tavolo. Forse non adatto a tutti i principianti, è comunque stato arricchito con diverso materiale per molti anni, dai moduli geografici alle miniature anni ‘90 che oggi hanno un discreto valore economico. Curiosità: è nato prima del gioco di ruolo di Guerre Stellari.

Moduli Geografici

Una delle caratteristiche più apprezzate in GiRSA sono proprio i moduli geografici, che permettono di vivere intense avventure grazie alle ambientazioni ricche di dettagli.

Alcuni sono solo in lingua inglese, ma molti sono quelli disponibili in italiano.

I Denti di Mordor, del 1993, è un modulo dedicato alle fortezze della Terra di Mezzo e con una buona sezione dedicata alle torri Narchost e Carhost. Si può acquistare nuovo a circa 10 €.

Il Manuale Base, fondamentale per conoscere ogni aspetto e utile in ogni momento, nuovo costa tra i 30 € e i 40 €.

Uno dei moduli più rari è Brea e i Tumulilande, edito da Stratelibri così come gli altri, che usato può valere più di 60 €.

Miniature

Solitamente, una singola miniatura in metallo nuova, che sia un cavaliere degli Esterling, un Troll o Eowyn, costano tra i 15 € e i 30 €.

Non mancano però le occasioni di acquisto nell’usato per lotti di miniature con i principali personaggi, che possono avere prezzi variabili tra i 40 € e gli 80 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda