Storia dei Playmobil

Eterni rivali dei Lego, la storia dei giocattoli Playmobil ha inizio nel 1973 in Germania, quando Hans Beck, sviluppatore di giocattoli presso l’azienda Geobra Brandstätter, crea il sistema di gioco Playmobil. In quel periodo storico l’Europa stava attraversando una grave crisi economica causata dall’esorbitante aumento del prezzo del petrolio che aveva fatto schizzare alle stelle i costi di produzione dei giocattoli in plastica.

Tra le aziende produttrici di giocattoli, in difficoltà c’era anche la Geobra Brandstätter, che aveva al centro della sua attività la produzione e diffusione degli hula hoop americani in Europa.

Nel 1974, alla Fiera del Gioco di Norimberga, la Geobra Brandstätteri presentò i primi 3 modelli di Playmobil, un cavaliere, un contadino e un indiano d’America, che ebbero subito un gran successo: l’intera produzione annuale venne acquistata da un commerciante olandese. Alla fine dello stesso anno, il progetto Playmobil fruttò alla Geobra Brandstätter un sesto del suo fatturato, circa 3 milioni di marchi.

In 43 anni di produzione sono stati realizzati circa 3 miliardi di omini Playmobil e oltre 30 temi di gioco. Attualmente i Playmobil sono distribuiti in circa 100 Paesi in tutto il mondo.

Caratteristiche dei giochi di costruzione Playmobil

Il design di questi giocattoli è ispirato ai disegni dei bambini: ciascun omino Playmobil ha un’altezza di 7,5 cm, una testa grande, niente naso, due puntini al posto degli occhi e un sorriso a mezzaluna marrone.

Nel corso degli anni sono state realizzate diverse ambientazioni che hanno contribuito a diffondere questo giocattolo tra bambini di età, culture e sesso diversi: non c’è bambino nato dopo la loro invenzione che non ci abbia giocato almeno una volta.

Tra le classiche ambientazioni, le più note sono il medioevo con i suoi cavalieri, il far west con i cowboy, i pirati e il famoso galeone. Di grande successo sono anche le ambientazioni di scene di vita quotidiana, come quelle a tema città (con stazioni di polizia, zoo e negozi) o campagna (tipico è il tema della fattoria, con varie figure e animali).

Si può scegliere se acquistare scene e set completi oppure singoli pezzi, così da comporre e personalizzare il gioco in base alle preferenze del bambino.

I prezzi dei giochi Playmobil variano a seconda del formato che si acquista; per i singoli pezzi, vanno da 1,99 € per gli omini di 7,5 cm a oltre 500 € per i pezzi XXL o da collezione; per i set completi, da 12 € a 296,99 €. I prezzi per i giocattoli usati o per gli accessori venduti singolarmente (cappellini, segnali stradali, stoviglie), invece, vanno da 0,10 € a 900 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda