Il surriscaldamento della moto

Il riscaldamento eccessivo del motore può causare gravi e costosi danni alla moto. È importante quindi cercare di prevenire eventuali surriscaldamenti con gli articoli per il raffreddamento del motore della moto più adatti al modello che si possiede, per evitare inconvenienti spiacevoli. Bisogna distinguere i motori ad aria da quelli a raffreddamento liquido. Nel primo caso, ci si può accorgere del danno perché i motori, surriscaldandosi, generano molto rumore e si verificano bruschi cali di potenza. Inoltre, il livello dell’olio comincia a diminuire e il lubrificante evapora, causando problemi nell’accensione. Nel secondo caso, è invece necessario monitorare l’indicatore della temperatura del liquido di raffreddamento. Con una buona manutenzione ordinaria si possono controllare il filtri dell’olio, le candele, le ventole dei radiatori, le alette, i tubi di raffreddamento e le regolazioni dei carburatori.

Ad ogni modello i suoi ricambi

Quando si acquistano dei ricambi per moto è importante accertarsi che siano quelli consigliati dal costruttore e che vengano montati in modo corretto, soprattutto quelli relativi al raffreddamento del mezzo. Sono molti i produttori che si occupano di accessori per la cura e la manutenzione delle due ruote, come ad esempio Suzuki, BMC o Castrol. Questi ed altri marchi, propongono una selezione variegata di filtri, comodi kit di lavaggio fai da te e radiatori nuovi, in una fascia di prezzo molto ampia, che parte dai 10 € fino a superare i 300 € per i pezzi più complessi. Vi è inoltre la possibilità di trovare anche degli articoli usati altrettanto validi. Il surriscaldamento di una moto è un problema che non va sottovalutato, soprattutto d’estate, quando viaggiando si appoggiano le gambe vicino a parti che possono diventare incandescenti e quindi molto pericolose sia per il guidatore che per l’eventuale passeggero.

L’importanza di una corretta manutenzione

Gi amanti delle due ruote sanno bene quanto sia importante la manutenzione e la cura dei particolari, che assicurano al mezzo delle performance migliori. Oltre ai termostati per moto, che monitorano la temperatura in modo costante, c’è un altro componente chiave per il corretto raffreddamento: l’olio motore. I prodotti moderni sono tutti multigradi, quindi hanno una gradazione a freddo e un’altra a caldo. Tra gli articoli più venduti, si trova anche il liquido di raffreddamento, da cambiare quando il motore della moto è freddo versandolo nel radiatore, magari con l’aiuto di un imbuto. L‘importante è che il liquido raggiunga il giusto livello, che è indicato su un’apposita tacca. Conclusa la manutenzione, conviene sempre fare un giro di prova per verificare che tutto funzioni correttamente, bastano pochi chilometri e la moto sarà di nuovo pronta per il prossimo viaggio.