L’antiquariato orientale: come dare un tocco esotico alla propria casa

Moltissime persone quando acquistano una casa si trovano di fronte da subito a un primo interrogativo: come voglio arredare la mia dimora? Ci sono moltissimi stili diversi tra cui scegliere, dal moderno e minimale al rustico con mobili tutti costruiti in legno. Un modo per dare alla propria casa un tocco di originalità è quello di arredarla con l’antiquariato orientale. Per antiquariato si può intendere qualsiasi oggetto, dal servizio di tazze cinesi ai vasi dipinti e le statue. C’è una grande varietà di oggetti sul mercato e il prezzo può variare moltissimo in base a cosa si vuole acquistare: si va dai 5 € per una tazza fino ai 2.000 € per un antico vaso cinese in porcellana. 

Gli articoli di arte e antiquariato orientale più diffusi: i vasi 

Innanzitutto, come abbiamo già detto in precedenza, occorre precisare che per antiquariato orientale si possono intendere moltissimi tipi diversi di oggetti, che possono andare dal mobilio ai vasi e le porcellane, fino alle giade cinesi e altro ancora. Si può però affermare con sicurezza che gli articoli più diffusi sono i vasi e i piatti in ceramica, in particolare quelli che provengono dalla Cina; i tipici vasi bianchi e blu con motivi floreali sono un’eredità della dinastia Yuan, mentre i vasi con disegni di draghi furono creati per la prima volta durante la dinastia Ming. 

Le statue

Un altro articolo di antiquariato orientale piuttosto comune sono gli oggetti d’arte sacra e in particolare le tipiche statuette dei Buddha seduti: queste ultime venivano generalmente realizzate in avorio, un materiale che veniva usato per la sua facilità a essere intagliato e lucidato e che, per questi motivi, si diffuse in tutta la Cina e il Giappone.
I dipinti e i disegniTra le stampe artistiche di antiquariato non possiamo dimenticare i tipici dipinti e disegni orientali che riescono a dare un sapore esotico ad ogni casa. I temi di queste opere possono variare moltissimo, dai paesaggi rurali del Giappone antico, fino ai disegni di draghi e imperatori cinesi. Per la maggior parte, questi disegni e dipinti sono su tela o carta, che li rende molto delicati ma aggiunge anche un valore in più rispetto ai normali quadri occidentali.

I paravento

Se invece volessimo aggiungere un oggetto di arredamento d’antiquariato, potremmo pensare ai paraventi, che hanno allo stesso tempo una funzione estetica ma anche d’arredo. Ne esistono moltissimi tipi diversi e provengono da tutta la zona dell’Asia Orientale, dal Giappone all’India. Ogni nazione ha i suoi motivi e i suoi colori tipici, ma i più famosi e rari sono quelli con lo sfondo a tartaruga del XVII secolo.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda